News Cinema, Tv, Libri

World War Z , visti i primi 45 minuti, recensione: impressionante !

World War Z , visti i primi 45 minuti, recensione: impressionante !

World War Z

Impressionante e superandrenalinico, queste le due definizioni per descrivere i 45 minuti di presentazione (visti oggi)  del thriller World War Z !

La pellicola  è stata presentata dal regista Marc Forster  (Quantum of Solace) ed ha spiegato che molte delle scene che avremmo visto non erano completate, ma ciò non ha influito minimamente sulla loro spettacolarità .

world-war-z-locandina

world-war-z-locandina

Innanzi tutto in World War Z scordatevi di andare al cinema e vedere, sangue, zombie deformi, gente che mangia gente, persone senza arti che si trascinano per la strada, tutto quello che la parola zombie fa affiorare alla nostra mente, memore delle recenti immagini che la tanto amata e seguita serie  The Walking Dead ci ha fatto conoscere ! Niente di tutto questo, piuttosto aspettatevi di rimanere incollati alle vostre poltroncine, fissando lo schermo, con il fiato corto , l’andrenalina a mille e con il pensiero di immedesimarvi nella gente che deve fuggire di fronte a questa orda di pazzi contagiati.

La parola che sostituisco o se volete aggiungo a zombie  è kamikaze ! Zombie kamikaze si, due i nomi che do a queste creature, il primo per tenere fede a quello che si è detto fin’ora e per rispettare il libro da cui è tratto il film World War Z : la Guerra Mondiale degli Zombie di Max Brooks; il secondo perchè dopo aver visto di cosa sono capaci e il loro comportamnento non ho altra definizione da affibiargli.

A prima vista sono persone normalissime (a livello visivo) non vestiti strappati, sangue alla bocca, e mandibole penzolanti, nessuna trasformazione fisica, ma solo occhi iniettati di sangue e grigiogiallastri che indicano il loro contagio,  sguardo da predatore (pericolosissimo predatore aggiungo), ma la cosa più impressionante è la loro velocità nei movimenti, questo correrre velocissimamente per raggiungere la loro vittima, anche a costo di morire. Niente li ferma non porte, non muri, non il chiudersi dentro le macchine, o nei fabbricati, niente ! Il loro scopo finale è quello di contagiare il più possibile e quello fanno, anche se devono gettarsi da muri alti 40 metri o sfracellarsi la faccia contro i vetri andando incontro alla morte, perchè loro non sono morti, muoiono come tutti noi, sono solo contagiati e impazziti.

Quello che impressiona nel film oltre al ritmo frenetico degli inseguimenti è la velocità con cui il contagio si propaga,  se venissimo morsi (questo fanno) non riusciremmo nemmeno a contare fino a 10 che già saremmo diventati uno dei loro adepti, e dovremmo schizzare via per cercare nuove prede. Provate a immaginare un calcolo esponenziale, e capirete che il famoso display che si vede anche nel trailer che conta il numero di vittime andrà sempre più veloce.

Potrei raccontarvi e farvi la recensione di  tutti i 45 minuti in cui sono rimasta seduta incollata e affascinata davanti allo schermo, ma non voglio rovinarvi il gusto di scoprire questa bella pellicola di azione che arriverà nelle nostre sale il 27 giugno prossimo distribuito da Universal, quindi mi limiterò a qualche piccolo assaggio .

World-War-Z-anteprima-Richard-Borg

World-War-Z-anteprima-Richard-Borg

Tre i luoghi in cui è ambientata il film, Philadelphia città dove vive con la famiglia il personaggio di Brad Pitt, la Corea del Sud paese dove è scoppiata l’epidemia, e Israele luogo dove (pare) l’epidemia sembra non essere ancora arrivata.

Il nostro protagonista dopo l’attacco alla sua città da parte di queste creature,  viene spedito (sotto ricatto) nel paese da dove è iniziato il contagio per cercare di capire il perchè, studiare la fonte e provare a fermarlo. Qui incontra un membro della Cia che lo informa che tutto il mondo in brevissimo tempo sarà contagiato e l’unico paese in grado di salvarsi è Israele, perchè per proteggerlo è stato costruito un altissimo muro che tiene lontano le persone infettate, formando come una bolla d’aria in mezzo alla marea nera che si sta formando all’esterno.

Ed è li che si recherà Brad Pitt, trovando una città che accoglie le persone in fuga e che per festeggiare la loro salvezza inizia a cantare ! Ma aimè come sappiamo il rumore attira gli infetti e…. ricordate il muro di zombie che scavalca il muro? …….

Non mi spingo oltre vi consiglio solo a recarvi al cinema il 27 giugno e di non farvi scappare World War Z  !!

World-War-Z-anteprima-Richard-Borg

World-War-Z-anteprima-Richard-Borg

 

 

Commenta

Commenti

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Duncan Jones spiega come il padre David Bowie ha influenzato il suo film Mute

Duncan Jones spiega come il padre David Bowie ha influenzato il suo film Mute

Stefania Albani20 febbraio 2018
Ryan Reynolds sul set Deadpool 1

Ryan Reynolds cuore d’oro, sul set di Deadpool con alcuni bimbi malati

Stefania Albani20 febbraio 2018
Carey Mulligan detective in Collateral, miniserie in arrivo su Netflix

Carey Mulligan detective in Collateral, miniserie in arrivo su Netflix

Stefania Albani20 febbraio 2018
Jaume Balaguerò dopo REC torna con l'horror Muse, teaser italiano

Jaume Balaguerò dopo REC torna con l’horror Muse, teaser italiano

Stefania Albani20 febbraio 2018
la vedova winchester

La Vedova Winchester, 5 cose vere nel film con Helen Mirren

Letizia Rogolino19 febbraio 2018
vengo anch'io trailer

Vengo anch’io, il trailer del film con Nuzzo Di Biase

Letizia Rogolino19 febbraio 2018
Saoirse Ronan il diamante irlandese di Hollywood

Saoirse Ronan il diamante irlandese di Hollywood

Stefania Albani19 febbraio 2018
La dichiarazione d'amore nella clip di Puoi baciare lo sposo

La dichiarazione d’amore nella clip di Puoi baciare lo sposo

Stefania Albani19 febbraio 2018
jamie dornan sam claflin

Borderland, Jamie Dornan e Sam Claflin in un thriller

Letizia Rogolino18 febbraio 2018