News Cinema, Tv, Libri

Dragon Trainer 2: intervista esclusiva col regista Dean DeBlois

Dragon Trainer 2: intervista esclusiva col regista Dean DeBlois

Dragon Trainer 2: intervista esclusiva col regista Dean DeBlois

Dragon Trainer 2: abbiamo incontrato in esclusiva a Londra il regista Dean DeBlois in occasione delle release del film in home video. Alla fine dell’intervista tutti i dettagli sugli extra dell’edizione in Blu-ray.

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

Dragon Trainer 2, sequel della pellicola del  2010, è stato il film d’animazione più visto di quest’anno, con un incasso mondiale di 500 milioni di dollari. Ora approda finalmente in home-video nelle versioni DVD, Blu-ray 3D, Blu-ray e Digital HD. Dragon Trainer 2 è ambientato cinque anni dopo gli eventi narrati nel primo capitolo e introduce un personaggio molto importante soprattutto per Hiccup, il giovane eroe della storia. Abbiamo incontrato Dean DeBlois, sceneggiatore e regista del film, che si occuperà anche del terzo episodio.

Guardando i crediti di Dragon Trainer 2 mi sono reso conto che, se nel primo film hai scritto e diretto il film insieme a Chris Sanders, qui hai fatto tutto da solo. Hai sentito un po’ di pressione?

Io e Chris abbiamo scritto e co-diretto sia Lilo e Stitch che Dragon Trainer. All’epoca Chris stava già lavorando a I Croods, che aveva solo messo in stand-by per lavorare al primo Dragon Trainer. Perciò, dovendo immaginare il sequel, mi sono trovato completamente da solo. La responsabilità del successo o del fallimento della serie diventava solo mia, ma si trattava di una sfida nuova. L’idea di scrivere e dirigere un film da solo era al contempo spaventosa ed eccitante e sapevo che sarei cresciuto più in fretta, sia come scrittore che come regista, facendo qualcosa senza l’aiuto di nessun altro. 

Dragon Trainer 2: il regista e autore Dean DeBlois

Dragon Trainer 2: il regista e autore Dean DeBlois

Il 9 giugno 2017 arriverà in sala il terzo capitolo. Considerando che Dragon Trainer 2 è ambientato 5 anni dopo la fine del primo, ci sarà un balzo temporale anche nel prossimo film?

Dragon Trainer 3 sarà un mix, in realtà. Penso che faremo avanti e indietro nel tempo, mostrando ad esempio Hiccup da bambino e poi più da adulto, ma la storia non andrà avanti di altri cinque anni.

A chi è venuta l’idea di una trilogia?

Quando mi hanno proposto di lavorare ad un sequel ho suggerito l’idea di farne due. Ho presentato una bozza della storia e delle dinamiche tra i personaggi, perciò sappiamo già di cosa si parlerà nel terzo atto.

Se sul set di un film live action il regista può decidere di rigirare completamente una scena perché non soddisfatto dal risultato, sul set di un film d’animazione sembra molto più difficile immaginare di rimettere mano al materiale, perché ogni dettaglio è il frutto di un lungo lavoro collettivo. È così?

A volte mi capita di pensare che avrei potuto girare una scena in un modo diverso, ma in realtà l’animazione è molto più flessibile di quanto si pensi. Tutto si riduce a tempo e denaro, è vero, ma possiamo creare un set e modificare la posizione delle cineprese, se vogliamo. Accade spesso che decidiamo di animare una scena già fatta con delle nuove battute. Talvolta succede che, a mano a mano che il film prende forma, ci rendiamo conto che il risultato non è efficace come avevamo sperato o che il dialogo non è emozionante o divertente al punto giusto. Di certo, se esauriamo il tempo a disposizione, dobbiamo tenerci quello che abbiamo. Per realizzare un film animato ci vogliono tre anni e noi cambiamo continuamente le cose: è un po’ come se il treno stesse correndo e noi stessimo ancora sistemando i binari su cui dovrà passare (ride).

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

So che però c’è un grande lavoro con lo storyboard, al principio. Quello vi dovrebbe dare un po’ di sicurezza in più, giusto?

Esatto. L’animazione può essere flessibile: noi disegniamo uno storyboard della sceneggiatura e poi lo filmiamo, utilizzando sia musiche che effetti e dialoghi. In questo modo possiamo guardare una versione molto basic del film, prima che venga animata. Si tratta solo di bozzetti e disegni approssimativi, ma ci permettono di avere un’idea il più realistica possibile di come sarà il risultato finale. Mentre in un film live action il montatore arriva alla fine del processo, in animazione accade l’opposto: il montatore lavora all’inizio insieme allo storyboarder, molto prima dell’animatore.

So che tu doppi i personaggi prima che intervengano gli attori.

Sono un attore atroce (ride)! Lavoro con molti ottimi attori e a volte posso semplicemente mettere quelle voci in una scena e sono sicuro che funzioneranno. Conosco l’intenzione e l’emozione delle battute e, per quanto la mia voce sia diversa da quella di Hiccup, ne fornisco una “temporanea” per lui.

Provi a fare voci diverse?

Si, ho doppiati vari personaggi di Dragon Trainer 2.

Posso ascoltarti dal vivo?

No, sono davvero terribile (ride)! Quando siamo in cerca di una voce temporanea ci guardiamo intorno, alla Dreamworks, che ha 2000 impiegati, per vedere chi può esserci d’aiuto. Alcuni di loro sognano di diventare attori e hanno una propensione per la recitazione, perciò cerchiamo in mezzo a loro. Ma io non sono come Shyamalan, non ambisco a comparire per forza nei miei film.

Sono trascorsi 5 anni dall’uscita di Dragon Trainer. Com’è cambiata la tecnologia e come questo ha modificato il vostro approccio?

Per noi c’è stato un grande cambiamento perché, fino a Dragon Trainer 2, abbiamo utilizzato sempre dei software un po’ “vecchi”. Il lavoro era molto complesso per gli animatori: solo per disegnare e manipolare un sopracciglio ci voleva un’infinità di tempo. Dovevano prima selezionarla, poi farle fare un arco del 30%, renderizzare l’immagine. Ma se per caso cambiavano idea e decidevano che l’arco dovesse essere del 25%, dovevano ricominciare daccapo. Con questa nuova generazione di software chiamata Apollo, invece, possiamo controllare tutto, dall’animazione fino alla luce. Oggi gli animatori lavorano con degli schermi su cui disegnano e manipolano i personaggi dal vivo. Si tratta di uno strumento estremamente potente e veloce che consente loro di vedere il risultato immediatamente, al contrario di quanto accadeva in passato.

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

In Dragon Trainer 2 tu hai introdotto due nuovi personaggi: un buono e un cattivo. Puoi parlare di questa scelta e di quali possibilità ha aperto ai fini della narrazione?

Valka era un personaggio divertente da sviluppare perché, nel primo film, non abbiamo mai spiegato cosa fosse successo alla madre di Hiccup. L’idea che lei fosse andata a vivere in questa comunità di draghi e che avesse sviluppato delle relazioni con loro, la rendeva un personaggio interessante. Nella prima versione della storia che avevo immaginato Valka era il cattivo e ciò generava delle dinamiche interessanti: lei era allo stesso tempo ciò che Hiccup aspirava a diventare e un nemico. Entrambi erano contenti di rivedersi, ma c’era un problema: lei aveva una grande ostilità nei confronti degli esseri umani, non si fidava di loro. La prima bozza della storia prevedeva che nel terzo film Valka, resasi conto che Drago Bludvist stava arrivando, decidesse di andare a Berk a prendere tutti i draghi dai Vichinghi. E a quel punto Hiccup avrebbe dovuto combattere contro sua madre. Era interessante perché aveva una specie di qualità shakesperiana, con questo rapporto madre-figlio così complesso. Ma, considerando il nostro pubblico e quanti bambini guardano la serie, abbiamo capito in fretta che avere un figlio che combatte con la madre sarebbe stato difficile da comprendere, anche se viene spiegato da subito il motivo.

Il rapporto tra Valka e i draghi mi ha fatto pensare all’ambiente. In fondo lei mi ricorda un’attivista per i diritti degli animali. In una società come la nostra, sempre più sensibile rispetto a questo tema, un personaggio simile può insegnare molto ai bambini e ai loro genitori. Che ne pensi?

Sì, hai ragione. Anche se credo che, quando scrivevo la storia, questi temi fossero inconsci. Di certo era un personaggio che connette molto con gli animali, nello stesso modo di Hiccup, ma ad un livello estremo. C’è un potere particolare nel creare un personaggio cosi legato alla natura.

Parliamo un po’ del 3D, di cui secondo me non avete mai abusato in nessuno dei due film.

Sono contento che hai sottolineato questo aspetto. Col primo Dragon Trainer ci siamo resi conto in fretta che, utilizzando costantemente il 3D, l’occhio dello spettatore si adattava velocemente fino a dimenticarsene del tutto. La nostra intenzione era di utilizzarlo solo quando necessario, per dare un’enfasi maggiore. Penso a quando Hiccup vola sul dorso di Sdentato: il 3D utilizzato in quella scena dà al pubblico un senso di realtà.

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

Dragon Trainer 2 in Blu-ray e DVD dal 25 novembre

C’è un momento in cui avete utilizzato il 3D di cui vai particolarmente fiero?

Sì. Mi piace usarlo nelle scene in cui i personaggi si avvicinano, fisicamente ed emotivamente: ad esempio quando, nel primo film, Hiccup e Sdentato si toccano per la prima volta. In quel caso l’uso del 3D è davvero necessario perché, a mano a mano che i due si avvicinano, aggiungono una profondità, al punto che quando Hiccup tocca il drago siamo cosi vicini a lui che i dettagli sono ricchissimi. L’uso del 3D rende il pubblico ancora più partecipe di questo momento. Abbiamo fatto lo stesso in Dragon Trainer 2, quando Valka chiede scusa a Hiccup per non essere stata con lui tutti questi anni e gli chiede di offrirle una seconda possibilità, per ricominciare daccapo.

 

Ecco di seguito tutti gli extra previsti dall’edizione in Blu-ray di Dragon Trainer 2:

  • Drago Statistiche di Fishleg – Quanto ne sai sui tuoi draghi preferiti? Esplora la Guida di Dragon 2 e conosci di più su i tuoi amici sputafuoco preferiti!
  • La macchina da guerra di Dragon – Gobber racconta la storia delle feroci creature e delle armi altamente tecnologiche utilizzate da Drago per espandere il suo crescente esercito.
  • Il mondo del Drago di Berk – Esplora il massiccio stabile creato per ospitare i draghi di Berk, insieme ad altre modifiche apportate sull’isola per promuovere una vita armoniosa.
  • Invenzioni per il volo di Hiccup – Impara i segreti di come Hic e Sdentato lavorano insieme per formare il team giusto per l’alta quota in questo affascinante tour interattivo.
  • Scene eliminate – L’avventura continua con l’incredibile racconto e con scene estese, che includono un repertorio ricco d’azione che non si poteva vedere nelle sale cinematografiche!
  • Commento di Simon Otto, Bonnie Arnold, Dean DeBlois, e Pierre-Olivier Vincent
  • Galleria d’immagini
  • Trailer cinematografico
  • Mondo della DreamWorks Animation – Trasformate in video musicali i vostri lungometraggi preferiti DreamWorks Animation.

Commenta

Commenti

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Torna Sylvester Stallone in Escape Plan 3 – L’ultima sfida, trailer italiano

Stefania Albani18 Giugno 2019

L’annuncio del cast di Criminal la nuova serie tv originale Netflix

Stefania Albani17 Giugno 2019

Trovato il regista per il film King Richard, biopic sul papà delle campionesse Williams

Stefania Albani14 Giugno 2019

Doctor Sleep trailer ufficiale italiano

Stefania Albani13 Giugno 2019

Paul Walter Hauser protagonista di The Ballad of Richard Jewell di Clint Eastwood

Stefania Albani13 Giugno 2019

Official Secrets, Keira Knightley protagonista della storia vera di spionaggio, il trailer

Stefania Albani13 Giugno 2019

Trailer italiano ufficiale di Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle

Stefania Albani12 Giugno 2019

A luglio arrivano i Good boys – Quei cattivi ragazzi, guarda il trailer italiano

Stefania Albani11 Giugno 2019

Su Sky Atlantic arriva Chernobyl, considerata la miglior serie tv degli ultimi anni

Stefania Albani10 Giugno 2019