News Cinema, Tv, Libri

Trumbo: Bryan Cranston al London Film Festival

Trumbo: Bryan Cranston al London Film Festival

Trumbo: Bryan Cranston al London Film Festival

Trumbo è stato uno dei titoli più attesi del London Film Festival 2015, protagonista un super Bryan Cranston che veste i panni di Dalton Trumbo, uno tra più grandi sceneggiatori che venne processato e imprigionato solo perché “sospettato di comunismo”.

Alla conferenza stampa erano presenti, oltre allo stesso Cranston, anche Helen Mirren, John Goodman e Adewale Akinnuoye-Agbaje.

Perché fare questo film solo ora?

Bryan Cranston: Penso che il messaggio risuoni a livello internazionale; qualsiasi momento un governo va oltre i suoi poteri per poter opprimere i diritti civili dei suoi cittadini e quindi questo porta all’allarmismo. E ‘ successo negli Stati Uniti, questa è stata una violazione del nostro primo emendamento alla Costituzione, che afferma il diritto alla libertà di parola e un uomo è andato in prigione per un anno pur non avendo commesso nessun crimine. Penso che valga la pena di averne fatto un film e che ci sia modo di parlarne in tutto il mondo.

John Goodman:  Quello che sta accadendo ora è che una piccola sezione del governo sfrutta la paura e la paranoia della popolazione. Si tratta di un avvertimento.

Helen Mirren: Come risponderebbe il mio personaggio Hedda Hopper, si tratta di una storia sul potere timoroso della stampa e in che modo questo può essere abusato. Il mio personaggio, con il potere del giornalismo, “gioca” con la paura e la paranoia del suo pubblico e ci mostra quanto possa essere pericoloso il potere.

Dalton Trumbo era rinomato per la sua arguzia. Qual è la sua citazione preferita?

Bryan Cranston: La frase che continua a risuonare nelle mie orecchie è quando Trumbo si rivolge a John Wayne. “Abbiamo solo un parere diverso, questo è il punto. Entrambi abbiamo il diritto di sbagliarci”.

Che cosa vi ha attratto del progetto?

Bryan Cranston: La natura dell’occupazione stessa. Questi erano scrittori molto prolifici e Dalton era uno dei migliori. Ho apprezzato molto il suo fiuto e quella natura drammatica che aveva. Mi piaceva molto l’idea di usare una parola che il suo pubblico non conoscesse solo per stupirlo un po’. C’è stata l’occasione di farne un film importante.

Helen hai degli splendidi cappelli. Ti piace uno in particolare?

Helen Mirren: Oh, adesso non ricordo. Li amo tutti! Intendo i cappelli, è una vera tristezza che la gente non li indossi più come una volta, ma mi piacciono tutti. I miei costumi erano tutti bellissimi, erano dei pezzi vintage originali. E quanto era divertente indossare quei cappelli nel film!

Bryan c’è speranza di vederti in un cameo nella seconda stagione di Better Saul?

Bryan Cranston: Perché no? Se i produttori me lo proponessero ovviamente non rifiuterei!.

Sinossi:

Negli anni 40, Dalton Trumbo (Bryan Cranston) è uno tra gli sceneggiatori più pagati al mondo e scrive i testi di pellicole classiche di Hollywood. Presenza fissa nella scena sociale hollywoodiana, schierato con i sindacati e attivo politicamente per il riconoscimento dei diritti civili e della parità di retribuzione, Trumbo, insieme ai suoi colleghi, è chiamato a testimoniare di fronte al Comitato per le Attività Antiamericane nell’ambito dell’ampia indagine sulle attività comuniste negli Stati Uniti. Trumbo si rifiuta di rispondere alle domande della Commissione: per questo motivo riceve una condanna con arresto in una prigione federale che gli causa, tra le altre cose, anche l’ostilità della potente giornalista anti comunista Hedda Hopper (Helen Mirren). Nei successivi tredici anni, tutte le più importanti produzioni di Hollywood si rifiutano di far lavorare Trumbo, per paura d’essere associate alle sue opinioni politiche, percepite come estremiste. Costretto a vendere la sua casa ed emarginato da amici, colleghi e vicini, Trumbo fatica per mantenere la sua famiglia, scrivendo per lo più film a basso costo, sotto falso nome.

 

(Paola Schettino Nobile)

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Arriva su Sky lo spin off Penny Dreadful: City of Angels, il trailer italiano

Stefania Albani30 Novembre 2020

Judi Dench nel war drama tratto da una storia vera, Sei minuti a mezzanotte, trailer italiano

Stefania Albani27 Novembre 2020

Baby Boss 2 – Affari di famiglia, trailer italiano del sequel del film di animazione

Stefania Albani26 Novembre 2020

Meryl Streep e James Corden protagonisti della commedia The Prom, trailer italiano

Stefania Albani26 Novembre 2020

Notturno di Gianfranco Rosi sarà il film che rappresenterà l’Italia ai prossimi Oscar 2021

Stefania Albani24 Novembre 2020

Trailer italiano di Siberia action film con Keanu Reeves distribuito da Blue Swan

Stefania Albani24 Novembre 2020

Trailer di Calibro 9 diretto da Toni D’Angelo con Marco Bocci e presente al Torino Film Festival

Stefania Albani23 Novembre 2020

Arriva su Netflix nel 2021 Pieces of a Woman con Vanessa Kirby e Shia LaBeouf

Stefania Albani18 Novembre 2020

Trailer originale di Let Them All Talk con Meryl Streep diretta da Steven Soderbergh

Stefania Albani18 Novembre 2020