News Cinema, Tv, Libri

T2 Trainspotting, 10 cose da sapere sul sequel del cult anni ’90

T2 Trainspotting, 10 cose da sapere sul sequel del cult anni ’90

Il 23 Febbraio arriva nelle sale italiane T2 Trainspotting, l’atteso sequel del cult anni ’90 diretto da Danny Boyle con Ewan McGregor, Ewen Bremner, Jonny Lee Miller e Robert Carlyle che tornano ai loro ruoli iconici. Sono passati venti anni dalla vita sregolata e delirante in preda alle droghe pesanti nella umida e degradata periferia di Edinburgo, ma Mark Renton decide di tornare a trovare i suoi vecchi amici a cui ha rubato 16mila sterline all’epoca. Facile immaginare che la vendetta e la resa dei conti sono il primo pensiero di Sickboy, Spud, e Begbie che intanto sono andati avanti con le loro vite, che in fondo però non sono molto cambiate. il dolore, la perdita, la gioia, la vendetta, l’odio, l’amicizia, l’amore, il desiderio, la paura, il rimpianto, l’eroina, l’autodistruzione e la minaccia di morte. Sono tutti in fila per dargli il benvenuto, pronti ad unirsi ai giochi.

Prima di vedere T2 Trainspotting al cinema, vi sveliamo dieci cose che forse ancora non sapete di questa nuova avventura allucinata e intima di Renton e i suoi compagni di disgrazia.

Venti anni
Sono passati 20 anni dal primo film del 1996, ma Danny Boyle ha voluto aspettare per realizzare il sequel per mostrare gli attori protagonisti più grandi di età, o meglio “devastati dal trascorrere del tempo“. T2 Trainspotting è ambientato infatti 20 anni dopo il primo film, e Boyle cerca di raccontare lo stile di vita edonistico di Spud, Sickboy, Mark Renton e Begbie.

rexfeatures_1661889a-e1449278924296

Porno
Il film è basato sul secondo libro di Irvine Welsh intitolato Porno. Però Boyle nel 2013 ha descritto quest’ultimo come “non un libro bello come Trainspotting, il romanzo originale, che è veramente un capolavoro“. Welsh ovviamente, lo ha perdonato per questa affermazione, facendo i complimenti al regista per il nuovo film, che egli ha definito addirittura meglio dell’ originale Trainspotting.

Scegli la vita
Il trailer di T2 Trainspotting allude ad un possibile ritorno alla dipendenza per Renton e Spud, con una versione aggiornata del monologo di Renton “Scegli la vita” sopra le righe. Tuttavia McGregor ha sottolineato che non hanno cercato di rifare l’originale poichè “questo è diverso perché si tratta di 20 anni dopo – è davvero diverso. Rifare il primo film sarebbe stato un po’ triste. Si tratta di un nuovo progetto, molto speciale“.

Colonna Sonora
La colonna sonora originale è considerata una delle più iconiche di tutti i tempi. La musica è diventata parte integrante del film, con brani di artisti del calibro di Iggy Pop, Lou Reed, Blur, New Order & Sleeper. La nuova colonna sonora di T2 Trainspotting riflette i tempi che stiamo vivendo, senza imitare troppo il suo predecessore.

danny5

Titolo
C’è stata una certa confusione sul titolo di questo sequel. Irvine Welsh ha rivelato di aver avuto l’idea di Trainspotting la prima volta per quell’hobby insolito di guardare i treni che hanno le persone con la dipendenza da eroina. E’ come se fosse il loro passatempo e, per loro, ha perfettamente senso.

Influenze
Danny Boyle ha preparato i suoi attori mostrandogli vecchi film sui giovani ribelli come Lo spaccone (1961), L’esorcista (1973) e Arancia meccanica (1971). Ci sono una serie di cenni e citazioni di ogni film nel film originale.

2 mesi per il ruolo di Renton
Per riprodurre il magro eroinomane Renton nel film originale, Ewan McGregor ha seguito una semplice dieta di alcool e prodotti lattiero-caseari, al fine di perdere peso. Gli ci sono voluti 2 mesi per perdere i chili necessari e raggiungere le dimensioni desiderate dal regista.

Il primo sequel
T2 Trainspotting è la prima volta che Danny Boyle ha diretto un sequel. Considerato come regista per il quarto film della saga di Alien poi ci ha ripensato e si è impegnato sempre in nuovi progetti senza un passato.

t2-trainspotting

Protesi
Quelle scene forti del primo film, che mostrano Ewan McGregor che si inietta eroina, sono state realizzate con una protesi di un braccio molto convincente, realizzata dalla sezione di make-up del film. Aveva le vene pulsanti, e piccole sacche di sangue che sarebbero scoppiate quando la pelle veniva perforata dall’ ago ipodermico.

La peggiore toilette della Scozia
La mitica scena della toilette nel film originale è un riferimento al romanzo del 1973 di Thomas PynchonL’arcobaleno della gravità“. Anche se sembra disgustoso, gli oggetti di scena igienici sono stati effettivamente realizzati con il cioccolato e l’odore era abbastanza piacevole.

Commenta

Commenti

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

HBO Max ha ufficialmente rinnovato Raised by Wolves di Ridley Scott per la seconda stagione.

Stefania Albani18 Settembre 2020

Nuovo Trailer di Petra , serie tv con Paola Cortellesi su Sky

Stefania Albani17 Settembre 2020

Collezione di film horror della Blumhouse su Amazon Prime Video, ecco i trailer

Stefania Albani17 Settembre 2020

Rimandata l’uscita di Black Widow , la Disney sta valutando cosa fare con Saul

Stefania Albani17 Settembre 2020

The Mandalorian 2, primo trailer italiano della seconda stagione solo su Disney Plus

Stefania Albani16 Settembre 2020

Trailer italiano di Un divano a Tunisi , esilarante commedia di Manèle Labidi

Stefania Albani15 Settembre 2020

Venezia 77 ecco tutti i vincitori del Leone d’Oro 2020

Stefania Albani14 Settembre 2020

Il processo ai Chicago 7 , Aaron Sorkin dirige un cast eccezionale, il trailer sottotitolato

Stefania Albani14 Settembre 2020

E se dalla scatola esce un pauroso clown? Ecco Jack in the Box e il suo trailer horror

Stefania Albani11 Settembre 2020