News Cinema, Tv, Libri

Sergio Castellitto, investigatore dell’anima

Sergio Castellitto, investigatore dell’anima

SkyCinema_InTreatment_© Antonello&Montesi (39)

Dopo i successi di produzioni originali come Moana, Faccia d’angelo con Elio Germano e Romanzo Criminale (quest’ultima venduta in 40 paesi), adesso Sky importa in Italia un format straniero.
In Treatment, di cui conosciamo soprattutto la versione americana targata HBO e con Gabriel Byrne nella parte del protagonista, arriva in realtà da Israele: Be Tipul (2005-2008), questo il titolo del format originale, è stato ideato da Hagai Levi, che ne ha coprodotto l’adattamento statunitense e ha lavorato anche a quello italiano.
Il nostro In Treatment, in arrivo su Sky a partire dal 1 Aprile dal Lunedì al Venerdì, ruota attorno al personaggio di Giovanni Mari (Sergio Castellitto), un analista romano di 53 anni che nel corso della serie avrà a che fare con 5 pazienti (Kasia Smutniak, Guido Caprino, la giovane Irene Casagrande, Adriano Giannini e Barbora Bobulova) che, nel suo studio, un’ambientazione scarna, con una poltrona e un divano, si racconteranno a cuore aperto, rivelando amori, dolori e paure.

Dietro la macchina da presa Saverio Costanzo (La solitudine dei numeri primi):
“Io mi sono trovato davanti delle sceneggiature curate, ben scritte, musicalmente perfette. Se gli attori recitano bene è sia perché sono bravi ma anche perché hanno delle sceneggiature che gli consentono di farlo. Per quanto riguarda Sergio Castellitto, a noi serviva un grande attore che fosse un po’ anche un’autorità. In un certo senso io penso che In Treatment sia il corpo di Giovanni Mari diviso tra le anime dei suoi pazienti: il suo lato maschile, che è rappresentato da Guido Caprino</a>; la sua sessualità, espressa dal personaggio di Kasia Smutniak; il suo rapporto di coppia, che sono Giannini e Bobulova; infine la sua paternità, che è Irene. Ci siamo molto divertiti, sia in prova che durante le riprese. Avevo degli attori davvero disposti a superare il confine e a mettersi in gioco. Questa è tutta gente che sa usare la voce, la gestualità; sono persone disposte a scoprire cosa può succedere quando sei in scena e quello che stai dicendo in quel momento diventa improvvisamente tuo. I miei sono stati attori coraggiosi”.

“A me interessa il lato umano del mio lavoro”, ci dice Sergio Castellitto, che ha iniziato a girare la serie dopo l’uscita in sala del suo ultimo film da regista, Venuto al mondo.
“Mi sono emozionato, indignato, divertito. Di fondo la serie, come recita bene la promozione, è composta di 5 storie, di 5 segreti. Il segreto è il fondamento di qualsiasi drammaturgia. Qualcosa da scoprire, che non si sapeva. Ogni giorno c’è un paziente diverso e poi, il VenerdÌ, scopriamo che anche Giovanni stesso è un paziente dotato delle stesse fragilità, speranze ed emozioni che si è sentito raccontare durante la settimana. E il Lunedì dopo si ricomincia da capo. Ecco, secondo me proprio in questa ciclicità c’è molta suspance e credo che, anzi, essa sia uno dei ganci più interessanti della serie”.

SkyCinema_InTreatment_© Antonello&Montesi (31)

In Treatment è composta di 35 episodi ed è interessante il modo in cui è stata girata: con lunghi ciak ininterrotti, di 25 minuti consecutivi. Ecco la ragione per cui era necessario che gli attori avessero una preparazione forte alle spalle e una consapevolezza del loro corpo e della loro voce.
“Gli argomenti principali sono pochi, diciamo: l’infanzia, l’adolescenza e, soprattutto, il passato”, prosegue Castellitto. “Le cose con cui i personaggi sono in conflitto sono il sesso, la morte e quei quattro o cinque argomenti che interessano un po’ tutti. Il risultato è che lo spettatore ha davvero la sensazione che quella cui assiste sia una misteriosa diretta: non è passato né futuro, essa sta accadendo insieme a lui.”

Commenta

Commenti

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Skyscraper, secondo trailer italiano dell’action movie

Stefania Albani23 maggio 2018

SOLO: A Star Wars Story, Ron Howard parla del film in un nuovo video

Letizia Rogolino23 maggio 2018

Papillon, trailer italiano con Charlie Hunnam e Rami Malek

Stefania Albani23 maggio 2018

Mission: Impossible – Fallout, scene inedite nel nuovo trailer internazionale

Stefania Albani23 maggio 2018

Black Panther in Home Video dal 30 maggio

Lo23 maggio 2018

Dal 4 luglio arriva Stronger – Io sono più forte, ecco il nuovo Trailer italiano e locandina

Stefania Albani22 maggio 2018

Shazam! ecco la foto ufficiale del costume indossato da Zachary Levy

Stefania Albani22 maggio 2018

Deadpool, cosa potrebbe succedere nel terzo film?

Letizia Rogolino22 maggio 2018

Mowgli, il trailer italiano dell’adattamento di Andy Serkis

Stefania Albani21 maggio 2018