News Cinema, Tv, Libri

Power Rangers recensione: nostalgia canaglia

Power Rangers recensione: nostalgia canaglia

Quando non sai come uscire dai guai, chiama al volo i Power Rangers” recitava l’inizio della sigla italiana della serie tv anni ’90 Mighty Morphin Power Rangers, con cui cinque ragazzi dotati di superpoteri e avvolti in tute di spandex colorate, sono diventati un fenomeno culturale internazionale. “Ricordo bene quanto era potente la serie e sapevo che se fossi riuscito a coglierne lo spirito, sarebbe stata un’avventura incredibile” ha dichiarato Dean Israelite, regista del nuovo film Power Rangers, nelle sale dal 6 Aprile.

Cinque adolescenti che vivono ad Angel Grove scoprono casualmente delle monete colorate all’interno di una miniera della zona e si trasformano in esseri dotati di una forza straordinaria, chiamati Power Rangers. Zordon (Bryan Cranston), un volto che comunica con loro attraverso una parete mobile, li introduce ad una dimensione paranormale con l’aiuto del simpatico robot Alpha 5, invitandoli a fermare i piani distruttivi di Rita Repulsa, una strega intergalattica che minaccia la Terra. Scelti dal Destino, Jason, Kimberly, Billy, Trini e Zack sono ragazzi che non riescono ad integrarsi bene nella società ma, in questa situazione straordinaria, formano una squadra determinata e unita per salvare il mondo dall’apocalisse. Mentre la vita normale non sembra offrire loro alcuna opportunità di realizzazione personale, l’imminente attacco alieno li rende dei veri eroi, simbolo di una cultura multietnica che collabora per il bene comune.

photos_14825_1462505504

E’ stata una delle prime serie multietniche sui supereroi e una delle prime in cui uno dei supereroi è una ragazza” ha sottolineato Haim Saban, il produttore che ha inventato i Power Rangers dopo essere rimasto colpito dallo show televisivo giapponese Super Sentai nei primi anni ’80. Senza mettere in dubbio la popolarità e il successo della serie tv anni ’90, che divenne il programma più visto per ragazzi negli Stati Uniti, la sfida più grande di Israelite è stata rendere questo fenomeno multi-generazionale adatto ad un pubblico moderno ed esigente, sedotto negli ultimi anni dai film Marvel e Dc Comics, che contano sempre su un budget importante e star di serie A. Come succede spesso con i reboot che vogliono proporre una nuova visione di un’icona del passato, la responsabilità pesa sul regista lo sceneggiatore, che devono preoccuparsi di non deludere i fan di lunga data del franchise, e toccare le giuste corde per innescare l’effetto nostalgia che porta spesso ad un risultato positivo e ad un film applaudito.

Power-Rangers-999x665

Power Rangers ha segnato diverse generazioni, nonostante la sua veste trash e approssimativa, con questi protagonisti che combattevano in modo buffo contro dei mostri colorati e ridicoli nell’aspetto, affiancati dai Zord prima di creare l’imponente MegaZord quando le cose si mettevano male. Israelite ha svecchiato il materiale originale, mantenendone comunque lo spirito, animato da una colonna sonora pop ruggente e cool. I Power Rangers sono ragazzi umili e problematici, ognuno con una qualità da poter utilizzare per il bene del gruppo, e la loro missione segue il famoso detto: “L’unione fa la forza“, per portare sullo schermo i valori dell’amicizia, solidarietà, determinazione e onore.

Il film è ricco di azione, effetti speciali e una buona dose di umorismo affidato in particolare modo al Blue Ranger Billy (R.J. Cyler), una sorta di nerd impacciato ma estremamente furbo ed intelligente per cui l’informatica non ha segreti. Il Red Ranger Jason è il leader del gruppo, interpretato da Dacre Montgomery, mentre Kimberly è la ribelle Pink Ranger (Naomi Scott), che cerca di coinvolgere la misteriosa Trini (Becky G) che diventa poi la Yellow Ranger, con l’aiuto di Zack (Ludi Lin), un ragazzo spavaldo e un po’ folle che si conferma il Black Ranger.

Israelite dedica gran parte del film all’origine dei Power Rangers, tratteggiando un’odissea fantastica che inizia dall’era cenozoica fino alla prima difficile trasformazione dei cinque giovani eroi che hanno una personalità più complessa dei loro predecessori. Coloro che sono cresciuti con la serie originale non possono non emozionarsi nel rivedere i Zord che ripropongono delle versioni robotizzate dei dinosauri, soprattutto quando si uniscono per formare il MegaZord che deve cercare di difendere a tutti i costi il cristallo Zeo dalle mira di Rita Repulsa e il suo abominevole Goldar. Nei panni di quest’ultima Elizabeth Banks regala un’interpretazione ironica e bizzarra alquanto irresistibile con delle influenze dark e horror. Uno dei momenti indimenticabili è lo scontro finale sulle note della celebre sigla originale “Go Power Rangers, Go!“, anche se è troppo ridotto il tempo in cui i protagonisti indossano le nuove armature biomeccaniche, come se il regista volesse sottolineare la loro natura umana con le sue debolezze ed incertezze, piuttosto che esplorare l’ identità di supereroi.

power-rangers-2017-film-recensione-04

Tuttavia, per il pubblico che non ha un legame affettivo con il franchise, sarà difficile non ridurre questo film ad un’avventura sci-fi per teenagers, tra umorismo e azione, ma con una sceneggiatura superficiale curata da John Gatins. Alcune scene riprendono i toni e le atmosfere posticce degli anni ’90, e dove non vige la nostalgia, l’effetto può essere un po’ ridicolo e più simile a quei film di serie C che si trovano inspiegabilmente su alcune piattaforme on demand.

Però, se guardando indietro, il ricordo dei Power Rangers vi ruba un sorriso, riportandovi alla memoria le sfide nel cortile di casa mentre invocate il potere del tirannosauro o dello pterodattilo per distruggere Rita Repulsa, troverete questo film godibile e divertente, con l’emozione che prende per mano una calibrata autoironia, per partecipare ancora una volta ad un’avventura di questi esseri speciali che “vivono umili in mezzo agli uomini, ma sono eroi!”

Commenta

Commenti

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

I Croods 2 – Una nuova Era è in arrivo per Natale nei nostri cinema, trailer italiano

Stefania Albani22 Settembre 2020

Dal romanzo Black Narcissus la miniserie con Gemma Arterton, trailer originale

Stefania Albani22 Settembre 2020

Trailer di Il caso Pantani – L’omicidio di un Campione solo il 12/13/14 ottobre al cinema

Stefania Albani21 Settembre 2020

Trailer italiano di WandaVision la serie tv Marvel per Disney Plus

Stefania Albani21 Settembre 2020

HBO Max ha ufficialmente rinnovato Raised by Wolves di Ridley Scott per la seconda stagione.

Stefania Albani18 Settembre 2020

Nuovo Trailer di Petra , serie tv con Paola Cortellesi su Sky

Stefania Albani17 Settembre 2020

Collezione di film horror della Blumhouse su Amazon Prime Video, ecco i trailer

Stefania Albani17 Settembre 2020

Rimandata l’uscita di Black Widow , la Disney sta valutando cosa fare con Saul

Stefania Albani17 Settembre 2020

The Mandalorian 2, primo trailer italiano della seconda stagione solo su Disney Plus

Stefania Albani16 Settembre 2020