Dal Set

Perchè Charlie Hunnam ha rinunciato a Mr. Grey

Perchè Charlie Hunnam ha rinunciato a Mr. Grey

Perchè Charlie Hunnam ha rinunciato a Mr. Grey

Saranno contente tantissime fan della trilogia di romanzi  50 Sfumature nel sapere che il protagonista maschile che tanto le aveva  diviso in pro e contro ha rinunciato al ruolo di Mr. Grey !!

Parliamo di Charlie Hunnam il bell’attore che era stato scelto (leggi qui) per dare il volto (e il fisico) all’intrigante Mr. Christian Grey e che pochi giorni fa ha detto che rinunciava al ruolo. Indi per cui la produzione si è ritrovata a dover cercare il nuovo protagonista e sono ripartite le scommesse e le richieste da parte delle fans che sono tornate all’attacco con il nome di Matt Bomer, mentre lo studio ha indirizzato il suo sguardo su Alexander Skarsgard,  Jamie Dornan e Christian Cooke.

Ricordiamo che nella sua scelta era intervenuta anche la scrittrice E.L. James che oltre a Charlie Hunnam, aveva detto si anche al volto femminile, quello di  Dakota Johnson  nella parte di Anastasia Steele .

charlie hunnam rinuncia a mrt. grey

charlie hunnam rinuncia a mrt. grey

Ma il motivo di tale rinuncia ? Ufficialmente l’impegno delle riprese della pellicola Sons of Anarchy, anche se appare fin da subito una motivazione deboluccia, visto che questo era un impegno lavorativo già conosciuto anche prima della firma del contratto.

Ora secondo indiscrezioni  di Hollywood Reporter, pare che l’attore non sia riuscito a sostenere il grande peso e la pressione che gravita su questo ruolo. Le numerose rimostranze, le campagne partite contro la scelta del casting  su numerosi social media, tanto oppressive che durante la premiere di Son of Anarchy, la Universal ha dovuto affiancare l’attore con guardie del corpo per proteggerlo non da fan innamorate ma da fan indiavolate che non lo volevano nella parte del bel protagionista maschile del romanzo.

Inoltre Hunnam ha voluto  dire la sua anche sullo script steso da Kelly Marcel (Hunnam è anche sceneggiatore), che inizialmente ha accettato passivamente la cosa ma che poi affiancata anche dalla regista Sam Taylor Johnson ha iniziato ad avere attriti fino ad arrivare ad una vera e propria spaccatura con l’attore.

Ecco cosa si cela dietro la rinuncia, problemi ben più pesanti del semplice accavallarsi di impegni lavorativi.

La Universal e la Focus hanno acquistato i diritti di produzione di tutti e tre i romanzi della trilogia per tre milioni di dollari a marzo del 2012. La Focus Features distribuirà il primo film in partnership con la Universal.

50 sfumature di grigio arriverà nelle sale americane il 1 Agosto 2014. Il film sarà diretto da Sam Taylor-Wood, mentre lo script è di Kelly Marcel (Saving Mr Banks).
Articoli correlati.

Approfondisci Dal Set

Live action di Tom e Jerry, una rivalità senza tempo, ecco il trailer italiano

Stefania Albani18 Novembre 2020

Da Venezia arrivano nuove foto dal set di Mission Impossible 7

Stefania Albani11 Novembre 2020

Le Streghe di Roald Dahl in arrivo al cinema con la regia di Robert Zemeckis

Stefania Albani2 Ottobre 2020

Borat 2 sta tornando, ecco il teaser originale del sequel con Sacha Baron Cohen

Stefania Albani1 Ottobre 2020

The Batman rilasciato un nuovo poster

Stefania Albani14 Settembre 2020

DUNE – Il primo trailer italiano dell’atteso film di Denis Villeneuve

Stefania Albani10 Settembre 2020

Sul più bello dal romanzo di Eleonora Gaggero, il teen dramedy diretto da Alice Filippi

Stefania Albani1 Settembre 2020

Featurette sottotitolata di The Suicide Squad – Missione Suicida in arrivo nel 2021

Stefania Albani26 Agosto 2020

Trailer italiano del nuovo film di Matt Reeves The Batman

Stefania Albani24 Agosto 2020