Dal Set

Michael Fassbender cattivo in 12 years a slave

Michael Fassbender cattivo in 12 years a slave

Michael Fassbender cattivo in 12 years a slave

“Squadra che vince non si cambia”: lo possiamo decisamente dire per Michael Fassbender, che torna a lavorare con il regista Steve McQueen per la terza volta.
Michael Fassbender è uno di quegli attori che negli ultimi anni non ha sbagliato un colpo. Dopo essersi fatto conoscere in 300, Fassbender ha saputo bilanciare bene il suo percorso lavorativo, intrecciando autori come Ozon e, appunto, McQueen, a grandi registi: Tarantino, Cronenberg, Soderbergh, fino a girare ben due film nel giro di pochi anni con Ridley Scott (dopo Prometheus preparatevi a vederlo ne Il procuratore a Ottobre).
michael fassbender 12 years a slave
Con X-Men: l’inizio lo abbiamo anche indossare i panni di un personaggio assolutamente iconico come Magneto (ruolo che riprenderà in X-Men: Days Of The Future Past), e devo dire che se l’è cavata egregiamente.
La parte del cattivo gli si addice particolarmente bene, deve aver pensato anche Steve McQueen, che in 12 years a slave ha deciso di affidargli il ruolo di un uomo perfido e malvagio.
michael fassbender 12 years a slave
Michael Fassbender deve molto a Steve McQueen: dopo aver lavorato insieme nel 2008 su Hunger, i due sono tornati a collaborare con Shame, che è valso a Michael Fassbender una serie di premi e riconoscimenti, primo su tutti la Coppa Volpi a Venezia come miglior attore. Premio al talento e al coraggio (l’attore offre alla camera un nudo completo che ha mandato in visibilio il pubblico femminile).
Ebbene, a cinque anni di distanza da Hunger, Michael Fassbender è nel cast del terzo film di Steve McQueen: 12 years a slave (titolo originale).
Il film è qualcosa di diverso rispetto ai precedenti: se fino ad ora McQueen si era sempre trovato a dirigere storie con un budget limitato, pellicole che possiamo considerare indipendenti, adesso si ritrova a che fare con una produzione molto più grande e a lavorare con un cast di livelli altissimi.
Michael Fassbender non sarà l’unico attore sexy a far parte del cast di 12 years a slave: accanto a lui ci saranno anche Brad Pitt, Benedict Cumberbatch (che dopo la sua performance in Star Trek Into Darkness ha guadagnato una popolarità sempre maggiore) e, infine, Paul Dano e Paul Giamatti.
12 years a slave
12 years a slave affronta un tema delicato come quello della schiavitù : il film sarà un dramma storico basato sull’autobiografia di un uomo americano di origini africane nato libero, Solomon Northup (interpretato da Chiwetel Ejiofor), che venne rapito nel 1841 dopo essere stato attirato con l’inganno a Washington DC con la promessa di un lavoro. Solomon venne poi venduto come schiavo e fu messo a lavorare nelle piantagioni dello stato della Lousiana per dodici lunghi anni, prima di essere rilasciato.
In 12 years a slave Michael Fassbender sarà Edwin Epps, il crudele proprietario della piantagione in cui lavora Solomon.
Il film sarà rilasciato nelle sale americane il 18 Ottobre. Intanto potete gustarvi il primo trailer, qualche foto e il poster.
Adobe Photoshop PDF

Commenta

Commenti

Approfondisci Dal Set

The Batman rilasciato un nuovo poster

Stefania Albani14 Settembre 2020

DUNE – Il primo trailer italiano dell’atteso film di Denis Villeneuve

Stefania Albani10 Settembre 2020

Sul più bello dal romanzo di Eleonora Gaggero, il teen dramedy diretto da Alice Filippi

Stefania Albani1 Settembre 2020

Featurette sottotitolata di The Suicide Squad – Missione Suicida in arrivo nel 2021

Stefania Albani26 Agosto 2020

Trailer italiano del nuovo film di Matt Reeves The Batman

Stefania Albani24 Agosto 2020

Robert Pattinson e Tom Holland in Le strade del Male, trailer italiano

Stefania Albani18 Agosto 2020

Trailer del film PadreNostro con Piefrancesco Favino, film in concorso a Venezia

Stefania Albani10 Agosto 2020

Trailer di Non Odiare con Alessandro Gassman unico film italiano in concorso a Venezia

Stefania Albani23 Luglio 2020

Pausa per la produzione di The Crown, la quinta stagione solo nel 2022

Stefania Albani23 Luglio 2020