News Cinema, Tv, Libri

Marvel licenzia James Gunn regista di I Guardiani della Galassia 3, la causa vecchi tweet provocatori

Marvel licenzia James Gunn regista di I Guardiani della Galassia 3, la causa vecchi tweet provocatori

Marvel licenzia James Gunn regista di I Guardiani della Galassia 3, la causa vecchi tweet provocatori

La notizia è arrivata all’improvviso come un fulmine a ciel sereno, ma è ufficiale i Marvel  Studios in accordo con la Disney hanno definitivamente licenziato il regista e sceneggiatore de I Guardani della Galassia, James Gunn.

La causa sarebbero vecchi tweet dal contenuto provocatorio e discutibile postati anni fa dal regista e riesumati da alcuni esponenti della destra conservatrice americana.

La sua “allergia” e la sua forte opposizione alla politica del Presidente Donald Trump (che lo ha bloccato su Twitter) è nota a tutti. Questa sua posizione ha fatto si che , come è usanza nel mondo politico americano, si sia andato a scavare nel suo passato e il risultato della ricerca sono stati i vecchi tweet che potete visionare qui sotto:

View image on Twitter

View image on Twitter

Jack Posobiec🇺🇸

@JackPosobiec

Attraverso una nota ufficiale il CEO dei Walt Disney StudiosAlan Horn, ha dichiarato:

L’attitudine e le affermazioni estremamente offensive scoperte nel feed Twitter di James sono indifendibili e non allineate con i valori del nostro studio per cui abbiamo interrotto i nostri rapporti d’affari con lui.”

Prontamente la voce del regista non si è fatta attendere ed attraverso un suo portavoce ha risposto:

“Le mie parole di quasi un anno fa furono, all’epoca, dei tentativi completamente falliti e sfortunati di essere provocatorio. Mi sono pentito di ciò che ho scritto per anni, da allora, non solo perché erano frasi stupide e per niente divertenti, oltre che completamente insensibili e non provocatorie come speravo, ma anche perché non riflettono la persona che sono oggi e che sono diventato da un po’ di tempo. A prescindere da quanto tempo sia passato, capisco e accetto la decisione (dovuta agli affari) presaoggi. Anche se sono passati anni, mi assumo la responsabilità del modo in cui mi sono comportato all’epoca. Tutto ciò che posso fare ora, oltre a pentirmi con sincerità, e essere la persona migliore che posso: accettare, capire, perseguire l’uguaglianza, e riflettere molto di più sulle dichiarazioni pubbliche che faccio e sugli obblighi che ho nei confronti delle discussioni pubbliche. A chiunque lavori nella mia industria e fuori offro le mie scuse più profonde. Vi voglio bene.”

Ora sapendo che il passato di James Gunn era noto a tutti, chissà cosa si cela veramente dietro al suo licenziamento.

 

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Rai Cinema ci presenta School of Mafia, la commedia italiana di Alessandro Pondi

Stefania Albani19 Giugno 2021

Storm Boy – Il ragazzo che sapeva volare, la commovente storia che ci fa tornare al cinema

Stefania Albani18 Giugno 2021

Earwig e la Strega il nuovo film di animazione dello studio Ghibli, dal 24 giugno al cinema

Stefania Albani17 Giugno 2021

Songbird un nuovo Covid ha messo in ginocchio il mondo, prodotto da Michael Bay

Stefania Albani16 Giugno 2021

La coppia di Me contro Te nel nuovo film Il Mistero della scuola incantata, il Trailer

Stefania Albani15 Giugno 2021

Tre Piani di Nanni Moretti unico film italiano in concorso a Cannes, trailer italiano

Stefania Albani8 Giugno 2021

Il 7 ottobre arriva al cinema Respect, il biopic su Aretha Franklin, ecco il trailer italiano

Stefania Albani7 Giugno 2021

Da oggi al cinema The Conjuring – Per Ordine del Diavolo, il nuovo trailer italiano

Stefania Albani3 Giugno 2021

In arrivo un biopic per la cantante e attrice CHER che ha compiuto 75 anni

Stefania Albani21 Maggio 2021