News booktrailers e Libri

Libri in uscita a Marzo 2015 da non perdere

Libri in uscita a Marzo 2015 da non perdere

Libri in uscita a Marzo 2015 da non perdere

Ciao 😀 siamo di nuovo qui come ogni mese per presentarvi la nostra selezione dei migliori titoli di libri in uscita a marzo 2015 da non perdere .Tanti autori famosi con altrettanti titoli interessanti che vi presentiamo  nel dettaglio qui di seguito come sempre in ordine di data di uscita e non di importanza, perchè per noi ogni libro è importante !!

Libri-in-uscita a marzo 2015

 

 

house3House of Cards 3 – Atto Finale di Michael DobbsFazi – dal 3 Marzo

Iniziata proprio in questi giorni la terza stagione della imperdibile omonima serie cult televisiva, ecco l’uscita dell’Atto Finale di House of Cards, l’opera più avvincente mai scritta sul potere. 

Sinossi: Sono passati dieci anni da quando, grazie a una lunga serie di sotterfugi e manipolazioni, Francis Urquhart ha raggiunto l’apice. Ora si appresta a diventare il primo ministro più longevo nella storia del paese: lo spettro della vecchiaia incombe, è tempo di bilanci e di pensare a come guadagnarsi un posto nella Storia. Ma nel corso della sua impietosa scalata il nostro protagonista si è fatto molti nemici, e oggi si ritrova con un branco di lupi alle calcagna pronti ad azzannarlo, mentre i molti scheletri da tempo sepolti nell’armadio minacciano di saltare fuori. Nel suo ultimo atto, Urquhart è costretto ad affrontare un’inaspettata crisi di governo che coinvolge lo scacchiere internazionale: deve operare nella questione cipriota, complicata ulteriormente dal ritrovamento di certi giacimenti petroliferi a cui sono in molti ad ambire. Ma il petrolio non è l’unico segreto dell’isola: Urquhart è legato a questa terra da una tragica vicenda personale del suo passato, pronta a perseguitarlo. Come prevedibile, l’instancabile FU non è pronto a farsi da parte, né a cedere di fronte a chicchessia. È ancora disposto a tutto e determinato a lasciare il segno. Ci riuscirà?

 

 

il-peso-specifico-dellamoreIl Peso Specifico dell’Amore di Federica BoscoMondadori – dal 3 Marzo

Esiste l’Amore fiabesco? Conta più il peso di una certezza, o l’imprevedibile leggerezza della felicità ? Ce lo racconta Federica Bosco in questa sua commedia, anche un po’ seria, sulla complessità del tenere vivo un amore,  gli affetti e i sentimenti di una relazione in questi tempi sempre più veloci , caotici e altamente competitivi.

Sinossi: Un giorno l’amore finisce e basta. E lo fa così, un mercoledì sera, senza preavviso. Sei lì che guardi “Chi l’ha visto”, con il pigiama di pile e i calzini antiscivolo, e lo osservi, e ti sembra di vederlo per la prima volta, che mangia fissando lo schermo, una forchettata di pasta dopo l’altra, e ti rendi conto che non ce la fai più. Ma nemmeno un po’. E che non puoi resistere un altro minuto seduta su quel divano con il pigiama di pile e i calzini antiscivolo. Cioè, per carità, gli vuoi un bene dell’anima, e se avesse bisogno di un rene glielo daresti senza batter ciglio, ma ecco, è lì il problema: preferiresti dargli un rene che non un’altra parte di te… E questo perché? Perché, ripeto, un giorno finisce e basta. E questo non te lo dicono nei film, o nei libri, perché succede appena finiscono i titoli di coda. Perché la verità è che Richard Gere non ha mai smesso di rinfacciare a Julia Roberts di battere sul Sunset Boulevard, e Julia Roberts si è stufata dopo dieci minuti di stare su quella cazzo di panchina al freddo di Notting Hill insieme a Hugh Grant, e sempre Richard Gere non ha mai perdonato a Susan Sarandon di avergli fatto rinunciare alle lezioni di danza con Jennifer Lopez! È così che va la vita, non c’è mai un lieto fine, c’è solo una fine.» È con questa amara consapevolezza che Francesca cerca di fare i conti lavorando come una matta, perché il lavoro è l’unica parte della sua vita che riesce a tenere sotto controllo e che non la delude mai. Il resto è una catastrofe: il fidanzato, devoto ma dinamico come una mensola, il capo, un editore megalomane e ignorante detto Mr. Big («Non perché ricordi quel gran figo che sposava Carrie Bradshaw. Ma solo perché si chiama Bigazzi e ha un ego spropositato») che la schiavizza con la promessa di una promozione, Paola, l’amica alle prese con l’ex marito stalker, e una mamma depressa, prigioniera dell’odiosa zia Rita. E per sfuggire all’insonnia che tutto ciò le causa, la notte cucina dolci fino a sfinirsi (e lei li odia, i dolci!). Costantemente in balìa del delirio di onnipotenza di Mr. Big e dell’umore di autori egocentrici e narcisisti, primo fra tutti Leonardo Calamandrei, favorito per il prestigioso premio Strega, senza altro sostegno se non quello della propria ironia, Francesca si troverà ad affrontare le prove più assurde nel tentativo di capire qual è il sottilissimo confine che, nel cuore, separa l’abitudine dall’infelicità e la sicurezza dall’imprevedibile meraviglia dell’amore

 

Paolo Crepet - Il caso della donna che smise di mangiareIl caso della donna che smise di mangiare di Paolo Crepet – Einaudi – dal 3 Marzo

Paolo Crepet  psichiatra e sociologo, è un esperto nel campo della ricerca sul tentato suicidio, dell’epidemiologia psichiatrica e della psichiatria sociale. Il caso della donna che smise di mangiare è il suo nuovo romanzo in cui ci parla del caso di una donna che rifiuta il cibo, il proprio corpo e ciò che il corpo nasconde: la paura di non essere all’altezza dell’amore di cui ciascuno di noi ha bisogno, per esistere.

Sinossi: La vita di Fausta è contenuta in una fila di quaderni neri. Lei l’ha annotata per anni e l’ha riscritta per il suo analista. Ha provato a correggerla, proprio come medici, insegnanti e ciarlatani hanno sempre fatto con il suo corpo anoressico, alla ricerca di ciò che era sbagliato, della “patologia”. Ma a essere patologico è l’ambiente in cui questa donna è cresciuta. Tra un padre succube e una madre apatica, all’ombra di una nonna dispotica della quale porta il nome come fosse un marchio, Fausta ha scelto di annullare il suo corpo, e solo nella scrittura trova una salvezza. Un caso di anoressia che diventa un romanzo familiare, in cui Fausta racconta la lotta per essere sé stessa, per riscattarsi dall’istinto di autodistruzione impresso nel sangue come una condanna. Il suo diario è la storia di tutti noi, sedotti dalla sofferenza e spaventati dalla libertà di essere quel che siamo, dall’imperfezione dei sentimenti, dalla nostra fame d’amore.

 

chi ̬ senza colpaChi ̬ senza colpa di Dennis LehanePiemme Рdal 3 Marzo

Nelle stesse strade e negli stessi bar di Mystic River, Dennis Lehane ambienta questo piccolo capolavoro, in cui personaggi feriti e disillusi cercano, nonostante tutto, di restare aggrappati alle loro piccole e grandissime ragioni di vita. Il 19 marzo uscirà il film tratto dal libro con Tom Hardy, Noomi Rapace e  James Gandolfini.

Sinossi: Bob è un uomo solitario. Una vita spesa tra la casa dove vive da solo – la stessa dove è nato e cresciuto, con i mobili vecchi e la moquette ormai scurita – e il bar del cugino Marv, nei Flats, dove serve da bere. Finché un giorno, poco dopo Natale, qualcosa nella sua vita sembra finalmente succedere: tornando a casa, Bob trova tra l’immondizia un cucciolo di pitbull in fin di vita. Ed è proprio mentre cerca di metterlo in salvo che fa la conoscenza di Nadia, la nuova vicina di casa, una ragazza con l’aria di averne viste molte… Quella stessa notte, da Cousin Marv’s c’è una rapina. Bob e Marv sono i soli testimoni. Ma una rapina in un bar che, come quasi tutti i bar dei Flats, è in mano ai ceceni, che lo usano come “parcheggio” per i soldi guadagnati illegalmente, è qualcosa di molto pericoloso. E Bob, adesso che forse ha per la prima volta una ragione per vivere, è deciso a non farsi piegare.

 

metrolandMetroland di Julian Barnes Einaudi – dal 3 Marzo

Arriva in Italia domani 3 marzo  edito da Einaudi Metroland ilromanzo di Julian Barnes scritto nel 1980 e dal quale nel l 1997 è stato realizzato un adattamento cinematografico del romanzo, con Christian Bale e Emily Watson.

Sinossi: l’esordio di Barnes si apre con le peripezie adolescenziali di Chris e Toni, inquieti abitanti di un sobborgo di Londra – lo stesso in cui l’autore passò i suoi primi anni – nato per diventare lo snodo principale di un ambizioso progetto di mobilità metropolitana e destinato a non vedere mai la luce. Da qui, le strade dei due amici si separeranno – Chris si trasferirà a Parigi per scrivere la tesi di dottorato mentre Toni resterà in Inghilterra – per poi tornare a intersecarsi alla soglia dei trent’anni. Chris, con una moglie, una figlia e un mutuo. E Toni, poeta d’insuccesso, sempre ancorato all’odio per le convenzioni borghesi. È questa la vita normale, si domanderanno? Quand’è che le convinzioni con cui si cresce e si sogna smettono di avere senso?

 

 

Sepúlveda_L'avventurosa storia dell'uzbeko muto_grandeL’Avventurosa storia dell’Uzbeko muto di Luis Sepulveda Guanda – dal 5 Marzo

Il ragazzo protagonista della nuova storia di Sepulveda a differenza di ciò che dice il titolo non è ne Uzbeko ne tantomeno muto. In questo “romanzo a storie” lo scrittore ci racconta con affetto ed ironia  il passato e  i sogni di una generazione

Sinossi: La giovinezza, si sa, è l’età degli ideali, delle grandi battaglie, ma anche del velleitarismo, delle bevute con gli amici, dell’inquietudine sentimentale. E i giovani sudamericani degli anni Settanta non facevano certo eccezione. In questo «romanzo in storie» Luis Sepúlveda racconta il passato e i sogni della sua generazione, e lo fa attraverso la lente dell’affetto e dello humour, che stempera le tensioni e ci riporta intatti le passioni e i momenti di entusiasmo della sua giovinezza militante. Così scopriamo che una rapina in banca poteva essere un esproprio proletario, o addirittura fornire a un cantante mancato un’imperdibile occasione per esibirsi alla chitarra. Poi vediamo all’opera una squadra dell’Esercito di liberazione nazionale impegnata a rubare delle armi, incappando in una serie di intoppi tragicomici, ma attirando anche collaborazioni inattese. E incontriamo in queste pagine, tra gli altri, il bizzarro personaggio del titolo, che non è… né uzbeko né muto. Si tratta infatti del peruviano Ramiro, vincitore di una borsa di studio all’Università Lomonosov, destinato a ricevere un’educazione sovietica nella Patria del Socialismo. Peccato che a Mosca Ramiro non trovi nulla di quello che gli interessa davvero, cioè le ragazze, la musica e l’alcol. Peggio gli va quando tenta di raggiungere Praga, dove si dice che tutte queste cose abbondino, ma approda invece in Uzbekistan… Tra sorriso e nostalgia, queste pagine ci fanno rivivere «il bel sogno di essere giovani senza chiedere il permesso».

 

la DISTANZA FRA DI NOILa distanza tra noi di Maggie O’Farrell – Guanda – dal 12 Marzo

Maggie O’Farrell scrittrice  nord-irlandese che vive a Londra  molto amata, vincitrice di numerosi premi della critica tra cui il Somerset Maugham Award e il Costa Book Award for Fiction 2010 per un altro romanzo di successo, La mano che teneva la mia.

Sinossi: A Londra, in un freddo pomeriggio di febbraio, Stella vede tra la folla un uomo dai capelli rossi che è convinta di riconoscere, anche se sono passati molti anni. Sconvolta, non si presenta al lavoro e, semplicemente, fugge dalla propria vita senza dare spiegazioni. Ma sua sorella Nina, legata a lei da un affetto profondo, quasi morboso, è determinata a ritrovarla, per strapparla a una minaccia di cui solo lei condivide il segreto. Nello stesso momento, lontanissimo da Stella, dall’altra parte del pianeta, Jake sta festeggiando il capodanno cinese insieme ad alcuni amici. Cresciuto a Hong Kong ma di madre inglese, il ragazzo si sente come sdoppiato tra due identità e due appartenenze, e capisce che solo mettendosi sulle tracce del padre che non ha mai conosciuto potrà capire meglio se stesso. Sembra incolmabile la distanza che divide questi due giovani, le loro speranze, i loro fantasmi, la loro paura di non riuscire a vivere la vita che desiderano. Eppure Stella e Jake sono destinati a incontrarsi in un luogo carico per entrambi di significato, nella campagna scozzese: un luogo che li riporta, per strade diverse, ad affrontare il passato per aprirsi al futuro.

 

revivalRevival di Stephen KingSperling & Kupfer – dal 17 Marzo

Catapultati di nuovo nell’America degli anni sessanta dal prolifico scrittore statunitense, ambientato nella seconda metà del secolo scorso Revival toccherà argomenti quali fede e dipendenza

Sinossi: La storia è ambientata in una piccola cittadina del New England, oltre mezzo secolo fa, quando un’ombra irrompe su un ragazzino che sta giocando con due soldatini. Jamie Morton guarda in altro e incrocia lo sguardo con un uomo impressionante, il nuovo sacerdote. Charles Jacobs, insieme alla sua bella moglie, trasformeranno la chiesa locale. Tutti gli uomini e i ragazzi sono un po’ innamorati della signora Jacobs; le donne e le ragazze, però, provano lo stesso verso il reverendo Jacobs, incluse la madre di Jamie e l’amata sorella Claire.

Il reverendo è legato profondamente a Jamie dalla condivisione di una segreta ossessione. Quando la tragedia colpisce la famiglia Jacobs questo carismatico predicatore maledice Dio, si prende gioco di tutte le fedi religiose e viene bandito dalla sua città sotto shock. Passano gli anni e Jamie ha i suoi demoni personali. Legato visceralmente alla sua chitarra dall’età di 13 anni, suona in band lungo tutto il paese, vivendo una vita nomade fatta di bar, concerti e rock & roll, in fuga dalla terribile perdita subita dalla sua famiglia. Quando supera i trent’anni, eroinomane, bloccato e disperato, incontra di nuovo Charles Jacobs. Un incontro che avrà profonde conseguenze per entrambi. Il loro legame diventerà un patto che si spingerà anche oltre il concetto di idea diabolica, mentre Jamie scoprirà che la parola revival ha molti significati diversi.

 

 

momenti di trascurabile infelicitàMomenti di trascurabile infelicità di Francesco Piccolo Einaudi – dal 17 Marzo

Il suo precedente libro Il desiderio di essere come tutti ha vinto il Premio Strega 2014, Francesco Piccolo dopo il successo di Momenti di trascurabile Felicità, questa volta guarda l’argomento dall’altro lato della medaglia e ci spiega come sia possibile ridere dei piccoli momenti di infelicità e tristezza

Sinossi: Ridere dei momenti di tristezza è un controsenso di quelli che possono cambiarti la giornata. Eppure, a saperli prendere, i contrattempi, gli accidenti, i lancinanti dolori momentanei, spesso risultano assolutamente esilaranti. Purché siano di entità trascurabile e vissuti con allegria, appartengono di diritto alla gioia di vivere. Setacciando le giornate fino a scoprire come ogni contrattempo, anche il piú seccante, nasconda qualcosa di impagabile: una scintilla folgorante di divertimento e di vitalità. Che si tratti di condividere l’ombrello con qualcuno, strappandoselo di mano per gentilezza fino a ritrovarsi entrambi bagnati fradici. O di ammettere che non ci ricordiamo piú niente di quello che abbiamo imparato a scuola, che le recite dei bambini sono una noia mortale, e che non amiamo i nostri figli nello stesso modo, semplicemente perché sono diversi. Per non parlare dell’obbligo morale di farsi la doccia appena si arriva ospiti da un amico, che se ne abbia voglia o meno – in fondo soltanto per rassicurare l’altro sul fatto che ci si lava. Oppure delle persone troppo cortesi che ti tengono aperto il portone, costringendoti ad affrettare il passo. Ciascuno sperimenta ogni giorno mille forme trascurabili (e non irrilevanti) di infelicità. Ma sorge il dubbio che sia «come i bastoncini dello shangai: se tirassi via la cosa che meno mi piace della persona che amo, se ne verrebbe via anche quella che mi piace di piú.

 

 

la sposa giovaneLa Sposa Giovane di Alessandro Baricco – Feltrinelli – dal 18 Marzo

Lo scrittore torinese torna con un nuvo intenso romanzo, per chi ha amato i suuoi Seta, Oceano Mare o City solo per citarne alcuni, non dovrà lasciarsi sfuggire questa sua nuova scrittura.

Sinossi: Arriva la sposa giovane e lo sposo non c’è. Comincia un’attesa che coincide con la magia dell’educazione alla bellezza, all’erotismo, all’intelligenza dei sensi. La sposa giovane, la ragazza che ha fatto la solenne promessa di unirsi in matrimonio con il figlio. Il figlio però non c’è. È in Inghilterra, a visitare opifici tessili. Il maggiordomo modesto si aggira, esatto e cristallino come la sua lingua non verbale, a garantire i ritmi della comunità. Lo zio agisce e delibera dentro la nebbia di un sonno che non lo abbandona neppure durante le partite di tennis. La figlia porta la sua bellezza dentro un corpo di storpia.

 

 

 

Uccidete alex crossUccidete Alex Cross di James Patterson – Longanesi – dal 19 Marzo

James Patterson, scrittore amatissimo a Hollywood (tanti i suoi libri dventati film) arriva nelle nostre librerie con il 18° thriller della saga Alex Cross.

Sinossi: Washington, D.C. I due figli adolescenti del presidente degli Stati Uniti sono stati rapiti all’uscita della prestigiosa scuola privata che frequentano, nonostante l’elevatissima sorveglianza. Il detective Alex Cross è tra i primi a giungere sulla scena del crimine, ma qualcuno molto in alto sta manipolando l’FBI, i servizi segreti e la CIA per tenere Cross lontano da questo caso, nonostante la first lady in persona gli abbia chiesto di intervenire. Nessuna rivendicazione, nessuna richiesta di riscatto. C’è invece una rivendicazione da una non meglio precisata cellula terroristica per l’avvelenamento dell’acquedotto di Washington: qualcuno sta per scatenare l’attacco più devastante che gli Stati Uniti abbiano mai subito. Mentre il tempo stringe, Cross prende una decisione drammatica che va contro tutto quello in cui crede e che potrebbe cambiare il destino degli Stati Uniti…

 

 

il dossier di RachelIl dossier Rachel di Martin Amis – Einaudi – dal 24 Marzo

Romanzo d’esordio dello scrittore inglese  Martin Amis che ci regala una storia satirica, farsesca e irresistibile.

Sinossi: Invece di prepararsi e studiare per superare gli esami di ammissione all’università di Oxford, Charles Highway decide di dedicare tutte le proprie energie a un progetto ben più ambizioso e impervio: sedurre (insomma, portare a letto) Rachel Noyes, una donna matura… di vent’anni. Charles passerà un anno intero ad architettare piani sempre più arzigogolati, nel tentativo di fare sua Rachel e di strapparla alle attenzioni del suo attuale fidanzato. Solo che i piani – e le riflessioni sui piani, e le riflessioni sulle riflessioni – diventeranno via via sempre più astrusi, strampalati e inconcludenti, smascherando la disarmante discrasia che separa il desiderio (apparire come un fatale seduttore) da una realtà decisamente poco scintillante (Charles ha le gambe storte, vive con la sorella e il suo esercito di bambini, è asmatico, ipocondriaco e assolutamente terrorizzato da malattie veneree che non ha la minima possibilità di contrarre).

 

 

Il  mondo SfolgoranteIl Mondo Sfolgorante di Siri HustvetdEinaudi – dal 31 Marzo

Moglie de più noto  scrittore Paul Auster, Siri Husuvedt di origini norvegesi ci presenta questo  romanzo la cui  storia ci parlerà dell’intreccio tra  arte, finzione, sessismo e rivincita

Sinossi: Anton Tish, Phineas Eldridge e Rune sono tre artisti di successo. Tra il 1999 e il 2003 hanno stupito New York con un ciclo di esposizioni rivoluzionarie, acclamate dal pubblico e dalla critica. La verità, però, è che dietro ai tre giovani talenti e al loro lavoro si nasconde una donna, Harriet Burden. Le mostre che li hanno resi celebri, all’apparenza del tutto indipendenti, fanno in realtà parte di un unico arco creativo, un esperimento in bilico tra autoaffermazione e vendetta, un gioco di maschere e rimandi orchestrato da Harriet per scardinare, finalmente, le logiche di un establishment che le ha sempre negato ogni riconoscimento, un mondo in cui sessismo e razzismo continuano a rappresentare una costante. La verità verrà a galla solo dopo la morte dell’artista, grazie al lavoro investigativo di un critico che le dedicherà un libro.

 

 

perfidiaPefidia di James Hellroy Einaudi – da Marzo 2015

Ambientato nella Los Angeles di L.A Confidential e La Dalia Nera, questo nuovo romanzo thriller di James Hellroy torna agli anni ’40 e precisamente alla fatidica data del 7 dicembre 1941 in cui il Giappone bombardò la flotta e le installazioni militari statunitensi stanziate nella base navale delle isole Hawaii, uno dei periodi più neri della storia americana.

Sinossi: 7 dicembre 1941. Il Giappone ha bombardato Pearl Harbor. Gli Stati Uniti sono a un passo dalla guerra e a Los Angeles scatta un’ondata di arresti. I cittadini nipponici sospettabili di alto tradimento finiscono dietro le sbarre. La bandiera dell’odio razziale sventola alta, perciò nessuno dovrebbe preoccuparsi quando i quattro membri di una famiglia giapponese vengono trovati morti dentro casa, tanto piú che potrebbe trattarsi di un suicidio rituale. Le indagini, però, partono ugualmente: proprio perché ci si prepara a distruggere e depredare una delle comunità straniere piú ricche e integrate della California, è necessario mostrarsi irreprensibili. Ellroy racconta con lucida ferocia ventitre giorni tra i piú drammatici della storia americana, chiamando in scena una folla di personaggi che i suoi lettori hanno già imparato ad amare o a odiare senza mezze misure: dal sergente Dudley Smith all’infiltrata Kay Lake; dagli sbirri Lee Blanchard e Buzz Meeks al gangster ebreo Mickey Cohen. Tutti di qualche anno piú giovani rispetto ai tempi di Dalia nera e L.A. Confidential, ma già immersi fino al collo in quell’intrico di verità e menzogna, idealismo e violenza dentro il quale batte il cuore nero dell’America.

 

il regnoIl Regno di Emmanuel Carr̬reAdelphi Рda Marzo 2015

Conducendo la sua inchiesta sulla «piccola setta ebraica che sarebbe diventata il cristianesimo», Carrère riesce a far rivivere davanti ai nostri occhi gli uomini del I secolo d.C., e ci trasporta dall’Asia minore ad Atene, da Corinto a Roma.

Sinossi: In un certo periodo della mia vita sono stato cristiano» scrive Emmanuel Carrère nella quarta di copertina dell’edizione francese del Regno. «Lo sono stato per tre anni. Non lo sono più». Due decenni dopo, tuttavia, prova il bisogno di «tornarci su», di ripercorrere i sentieri del Nuovo Testamento: non da credente, questa volta, bensì «da investigatore». Senza mai dimenticarsi di essere prima di tutto un romanziere. Così, conducendo la sua inchiesta su «quella piccola setta ebraica che sarebbe diventata il cristianesimo», Carrère fa rivivere davanti ai nostri occhi gli uomini e gli eventi del I secolo dopo Cristo quasi fossero a noi contemporanei: in primo luogo l’ebreo Saulo, persecutore dei cristiani, e il medico macedone Luca (quelli che oggi conosciamo come l’apostolo Paolo e l’evangelista Luca); ma anche il giovane Timoteo, Filippo di Cesarea, Giacomo, Pietro, Nerone e il suo precettore Seneca, lo storico Flavio Giuseppe e l’imperatore Costantino – e l’incendio di Roma, la guerra giudaica, la persecuzione dei cristiani; riuscendo a trasformare tutto ciò, è stato scritto, «in un’avventura erudita ed esaltante, un’avventura screziata di autoderisione e di un sense of humour che per certi versi ricorda Brian di Nazareth dei Monty Python

 

E come sempre Leggete leggete leggete !!!

 

Commenta

Commenti

Approfondisci News booktrailers e Libri

In arrivo il libro prequel di Hunger Game – Ballata dell’usignolo e del serpente, il booktrailer

Stefania Albani19 Maggio 2020

La vita bugiarda degli adulti di Elena Ferrante diventerà una serie tv per Netflix

Stefania Albani12 Maggio 2020

I Bambini di Svevia, il romanzo acclamato all’estero in uscita a Gennaio 2020, booktrailer

Stefania Albani23 Gennaio 2020

Jared Leto è Morbius una nuova nemesi di Spider-Man, ecco il teaser trailer

Stefania Albani13 Gennaio 2020

La donna alla finestra, dal bestseller al film ecco il trailer italiano con Amy Adams

Stefania Albani20 Dicembre 2019

Trailer italiano ufficiale di Cats il musical più famoso di Broadway arriva al cinema!

Stefania Albani27 Novembre 2019

Prince of Cats, una rivisitazione di Romeo e Giulietta è il nuovo film di Spike Lee

Stefania Albani19 Novembre 2019

Un sogno per papà è una delicata commedia per tutta la famiglia, trailer italiano

Stefania Albani6 Novembre 2019

In 1917 vince chi sopravvive, trailer italiano del film di guerra diretto da Sam Mendes

Stefania Albani4 Ottobre 2019