News Cinema, Tv, Libri

Gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick abbandonano il progetto del nuovo Pirati dei Caraibi

Gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick abbandonano il progetto del nuovo Pirati dei Caraibi

Gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick abbandonano il progetto del nuovo Pirati dei Caraibi

Lo scorso ottobre abbiamo riportato che Disney stava sollecitando gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick ( Deadpool) a riavviare il franchise de I Pirati dei Caraibi.

La serie era in declino e anche se Il capitolo Oltre i confini del mare ha realizzato oltre un miliardo di copie in tutto il mondo e La vendetta di Salazar ha incassato un rispettabile  794 milioni di dollari in tutto il mondo, c’era ancora la questione del potere stellare di Johnny Depp e del budget molto alto.

Ma ora sembra che il riavvio si sia bloccato,  Deadline riporta infatti che che Reese e Wernick hanno abbandonato il progetto. Il capo della produzione cinematografica della Disney, Sean Bailey, aveva rilasciato sui nuovi scrittori la seguente dichiarazione: “gli sceneggiatori renderanno di nuovo i Pirati punk rock ‘ e daranno al franchise di nuovo quello smalto che ha portato notevoli soddisfazioni economiche allo studio”

Ora la domanda che ci si pone è, se cercheranno o no nuovi sceneggiatori per riavviare la serie o semplicemente accantoneranno I Pirati, da riprendere in un futuro indefinito. Anche se ci sono state alcune discussioni sulla possibilità di portare in TV i Pirati dei Caraibi, i costi di produzione sono proibitivi per questo tipo di operazioni, non solo quando si parla delle riprese in mare, ma probabilmente anche per il budget VFX richiesto da questa serie. Sarebbe anche un po’ rischioso dato che l’interesse per i pirati sembra essersi sbiadito nel complesso, e il dumping di denaro in uno show televisivo non sembra essere una soluzione a questo problema.

Secondo Collider non abbiamo bisogno di altri film, e di certo non ne abbiamo bisogno con Johnny Depp protagonista. Mentre lo studio interno della Disney ha bisogno di una propria serie di successi, il marchio Pirates è esaurito. Forse è meglio lasciarlo riposare sullo scaffale per dieci anni e poi riportarlo con un nuovo cast, nuove idee e un nuovo pubblico pronto a tornare in alto mare.

Commenta

Commenti

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Liam Neeson ammette di non amare i film di supereroi e lascia pure Star Wars

Stefania Albani25 Febbraio 2020

Lupin III – The First postipata la sua uscita, causa chiusura cinema per Coronavirus

Stefania Albani25 Febbraio 2020

Torna la bambola di The Boy – La maledizione di Brahms, sequel del primo horror

Stefania Albani24 Febbraio 2020

Arriva su Disney+ dal 24 marzo, The Mandalorian di Jon Favreau, il trailer italiano e i character poster

Stefania Albani21 Febbraio 2020

Nuovi inquietanti scenari nel Trailer ufficiale italiano di Westworld 3

Stefania Albani21 Febbraio 2020

Ritornano le Storie Incredibili di Steven Spielberg, ecco il trailer del reboot Amazing Stories

Stefania Albani19 Febbraio 2020

Basteranno 7 ore per farti innamorare ? Serena Rossi insegna la seduzione a Giampaolo Morelli, il trailer

Stefania Albani19 Febbraio 2020

Riccardo Scamarcio e Alba Rohrwacher in Magari di Ginevra Elkann, ecco il trailer

Stefania Albani14 Febbraio 2020

The Batman, un breve teaser con Robert Pattinson nei panni del supereroe

Stefania Albani14 Febbraio 2020