News Cinema, Tv, Libri

Il cavaliere oscuro – Il ritorno: recensione in anteprima

Il cavaliere oscuro – Il ritorno: recensione in anteprima

Il cavaliere oscuro – Il ritorno nel titolo non rende giustizia al movimento di rinascita che il film invece racchiude.
L’ultimo capitolo della personalissima saga di Batman diretta da Christopher Nolan è un film epico come solo i film corali sanno essere: perché questo é un film su un uomo (Bruce Wayne), su un simbolo (Batman), ma anche su una città (Gotham) dove ogni singolo può contribuire. Citando il dialogo tra Baman e Gordon:

Un eroe può essere chiunque, persino un uomo che fa una cosa semplice e rassicurante come mettere una giacca sulle spalle di un bambino, facendogli sentire che il mondo non è finito.

Nolan è un regista magistrale che con riprese asciutte sfrutta al meglio il formato IMAX e coinvolge il pubblico in un climax di azione e disvelamento delle dinamiche psicologiche dei suoi personaggi. Come Raimi aveva iniziato a fare anche se in modo diverso, Nolan ha reso quasi reale un universo del tutto fumettistico: il film è una storia con dinamiche futuribili e apocalittiche che riesce a comunicare attraverso la rivalità tra Batman e Bane (ispirata alla vicenda narrata in Knightfall) un messaggio che tocca nel profondo la realtà attuale. Questo è il Film su Batman, proprio una pellicola dove l’uomo mascherato appare forse meno che mai: questo accade sia perchè i singoli personaggi sono molto convincenti, sia perchè l’ultimo capitolo del Cavaliere Oscuro mostra come non mai quanto sia sottile il confine da il bene e il male, tra la paura e la fiducia, tra l’egoismo e la solidarietà. La coralità del film si sviluppa attraverso le vicende personali di tutti i personaggi chiamati in causa: la città di Gotham diventa metafora della passività della società moderna, turbata nel sottosuolo da una pericolosa insoddisfazione perenne.

La scelta degli attori è stata come sempre giustissima: oltre a Michael Caine che ci fa piangere già dopo i primi 15 minuti, Gary Oldman conferma il suo altissimo livello di recitazione. Marion Cotillard è una figura forte e rassicurante, Anne Hathaway veste i panni di un malizioso personaggio di confine da amare ed odiare allo stesso tempo e Joseph Gordon Levitt è lo specchio cristallino e puro nel quale Bruce Wayne si riflette e che guida, come una moderna interpretazione di Dick Grayson. Christian Bale è sempre più convincente nell’interpretare un personaggio invischiato nella sua dolorosa consapevolezza di uomo inevitabilmente combattuto e abbattuto dai dolori personali.
Bane merita un discorso a parte data la sua diretta contrapposizione a Batman. Ton Hardy fa un ottimo lavoro, è quasi irriconoscibile: nelle sue dinamiche distorte e terroristiche riesce ad incutere timore, non rischiando di cadere vittima del confronto con il Joker di Heath Ledger.

Il compianto Harvey Dent ci aveva lasciato una perla di saggezza:

La notte è più buia subito prima dell’alba. E io vi garantisco che l’alba sta per sorgere.

The Dark Knight Rises, come suggerisce il titolo originale, è un film di rinascita e doloroso viaggio verso una luce che tarda a mostrarsi nel mondo contemporaneo. Questo è uno dei più bei terzi capitoli delle saghe cinematografiche. E’ un film che difficiltmente deluderà le aspettative anche in un finale controverso nel quale mi chiedo però quanto abbia pesato la Produzione.
In attesa che il film esca in Italia il 29 agosto, non resta agli appassionati che fare lo slalom tra gli spoiler che inevitabilmente spuntano sul web e pazientare per la pesante scelta della Warner di tardare così tanto l’uscita italiana del film.

 


TRAILER ITALIANO

Commenta

Commenti

News Cinema, Tv, Libri

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

Duncan Jones spiega come il padre David Bowie ha influenzato il suo film Mute

Duncan Jones spiega come il padre David Bowie ha influenzato il suo film Mute

Stefania Albani20 febbraio 2018
Ryan Reynolds sul set Deadpool 1

Ryan Reynolds cuore d’oro, sul set di Deadpool con alcuni bimbi malati

Stefania Albani20 febbraio 2018
Carey Mulligan detective in Collateral, miniserie in arrivo su Netflix

Carey Mulligan detective in Collateral, miniserie in arrivo su Netflix

Stefania Albani20 febbraio 2018
Jaume Balaguerò dopo REC torna con l'horror Muse, teaser italiano

Jaume Balaguerò dopo REC torna con l’horror Muse, teaser italiano

Stefania Albani20 febbraio 2018
la vedova winchester

La Vedova Winchester, 5 cose vere nel film con Helen Mirren

Letizia Rogolino19 febbraio 2018
vengo anch'io trailer

Vengo anch’io, il trailer del film con Nuzzo Di Biase

Letizia Rogolino19 febbraio 2018
Saoirse Ronan il diamante irlandese di Hollywood

Saoirse Ronan il diamante irlandese di Hollywood

Stefania Albani19 febbraio 2018
La dichiarazione d'amore nella clip di Puoi baciare lo sposo

La dichiarazione d’amore nella clip di Puoi baciare lo sposo

Stefania Albani19 febbraio 2018
jamie dornan sam claflin

Borderland, Jamie Dornan e Sam Claflin in un thriller

Letizia Rogolino18 febbraio 2018