News Cinema, Tv, Libri

The Walking Dead, sei teorie sul finale della serie tv

The Walking Dead, sei teorie sul finale della serie tv

Anche chi ama The Walking Dead e vorrebbe non finisse mai, si è accorto che questa serie tv creata da Robert Kirkman sta andando avanti soprattutto grazie al calore del pubblico che non permette di terminare una produzione che fattura milioni di dollari in maniera costante. Così, stagione dopo stagione, gli autori devono trovare il modo di re-inventare e rendere nuovamente curiosa e sorprendente questa serie tv ambientata in un mondo post-apocalittico dove gli zombie minacciano gruppi di sopravvissuti in competizione anche tra di loro. Spesso infatti qualcuno ha fatto notare che i cosiddetti “vaganti” che all’inizio avevano il ruolo di villain principale, si sono trasformati gradualmente in un contorno sbiadito, mentre gli esseri umani si scontrano tra di loro con rancore e violenza nonostante la situazione di minoranza. Tuttavia The Walking Dead è ancora la serie tv più seguita al mondo e la sesta stagione è terminata pochi mesi fa con la roulette russa del nuovo personaggio Negan che, armato di una mazza da baseball avvolta nel filo spinato, minaccia Rick e il suo gruppo scuotendo gli animi dei fan appassionati. Chi sarà la sua vittima tra gli storici personaggi della serie AMC? C’è molta curiosità intorno alla settima stagione che dovrebbe essere composta da 16 episodi ma ancora non ha una data confermata per la messa in onda. Qualcuno parla di Ottobre 2016, ma in attesa di ritrovare il nostro amato gruppo di sopravvissuti vi proponiamo una lista delle possibili ipotesi avanzate sul web su come andrà a finire The Walking Dead se mai finirà un giorno.

url

L’evoluzione degli zombie

Nel corso delle varie stagioni della serie non è stata molto approfondita la biologia degli zombie o “vaganti”, ma sappiamo che a renderli così è stato un virus che ha contaminato tutta l’umanità che dopo pochi minuti dalla morte si trasforma pur non essendo stata morsa da un infetto. I virus tuttavia si evolvono, a volte a causa di fattori ambientali, a volte per l’intervento umano. In questo momento gli zombie sono dei mostri affamati che cacciano seguendo un odore e un suono, ma cosa succederebbe se fossero in grado di fare qualcosa di più? Gli zombie sono forti ma lenti, e possono veramente usare solo due sensi. Ma dal momento che il virus e il corpo umano sembrano avere un rapporto simbiotico dopo la morte, non c’è qualcosa in grado di fermare veramente il virus che può mutare in qualcosa che permette agli zombie di usare la vista per la caccia, o, peggio ancora, un rudimentale ragionamento animale. Quindi una rapida mutazione del virus non è del tutto improbabile, e se ciò accadesse il genere umano è totalmente perduto.

Vincono gli zombie

Per una serie a tempo indeterminato come The Walking Dead, abbiamo davvero bisogno di un finale definitivo per rispettare in pieno la storia. La vittoria degli zombie potrebbe essere semplicemente legata ad un fattore numerico: ci sono molto più zombie sulla Terra che persone, e anche se gli esseri umani possiedono un’ intelligenza superiore, non riescono a tenere a bada un branco di non morti affamati. Soprattutto perché mancano di unità, mentre gli zombie hanno una persistenza straordinaria. Se i vari gruppi di sopravvissuti continuano ad uccidersi a vicenda e a scontrarsi per idee diverse e prospettive discordanti come è successo fino ad oggi, potrebbe essere possibile una vittoria definitiva dei “vaganti” che, seppur lentamente, conquistano il mondo una volta per tutte.

url-3

Vincono gli esseri umani

Per quel che vale, non sappiamo quasi nulla della fisiologia degli zombie. Sappiamo che muoiono quando li colpisci al cervello, e sappiamo che si diffondono come una malattia. Ma non abbiamo incontrato un solo zombie morto per cause come la fame, annegamento o in un modo che ci faccia supporre che sono praticamente immortali. E’ stato suggerito che i vaganti sono la risposta della Terra ai cambiamenti climatici. Così, quando l’uomo finalmente smetterà di agire stupidamente e si concentrerà sull’eliminazione di questi ultimi fino a numeri gestibili, l’ecologia del pianeta sarà migliore perché gli zombie sono sorprendente spazzatura. La cremazione dopo la morte dovrebbe diventare obbligatoria, e l’umanità potrebbe tornare al vertice della catena alimentare.

La scoperta di Utopia

La squadra di Atlanta ha coperto circa quattro stati in sei anni, attraversando tutta la costa orientale. I personaggi di Fear The Walking dead hanno esplorato una discreta fetta della costa occidentale per la serie spin-off. Ma non abbiamo idea di quello che sta succedendo negli stati centrali, a parte alcune notizie ricevute da una rete di ranger del parco in Fear The Walking Dead, né abbiamo alcuna idea reale su quello che sta succedendo in tutto il resto del mondo. Abbiamo visto forse il 2% di quello che sta realmente accadendo là fuori, quindi da qualche parte potrebbe anche esistere un posto sicuro e praticabile. Sul podcast di Marc Maron, il creatore della serie Robert Kirkman ha detto che gli piacerebbe vedere la fine della serie tv con una nota positiva reale e attuale.

url-1

Viene trovata una cura

Nella serie non ci sono stati veri esperti di malattie, ma abbiamo visto che i gruppi di persone sono state in grado di sopravvivere nei laboratori e negli ospedali. Mentre sembra improbabile che qualcuno improvvisasse una cura di zombie, la scoperta di qualcosa che possa contrastare il virus zombie sarebbe praticamente l’ultimo barlume di speranza. Magari non riporterà alla normalità, ma farà smettere la crescita numerica dei vaganti, come un compromesso abbastanza giusto per vivere. Se una cura potrebbe essere somministrato agli esseri umani, sarebbe immediatamente ridotta la popolazione zombie, e potrebbe esserci la pace.

Tutto finisce con Rick

Quando una serie perde la sua star principale, raramente dura più di un paio di stagioni prima di crollare definiticamente. Scrubs, X-Files, 8 semplici regole sono tutte serie tv che hanno deragliato appena è scomparso il loro protagonista. Rick è davvero la bussola del gruppo, anche quando va fuori di testa, mentre personaggi come Daryl e Carol sono certamente interessanti da guardare evolvere, ma The Walking Dead è la storia di Rick dall’inizio alla fine, e senza di lui, non ci sarebbe più un punto focale.

Commenta

Commenti

News Cinema, Tv, Libri

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

1477472197_daredevil-the-punisher

The Punisher, il teaser trailer è arrivato!

Letizia Rogolino18 agosto 2017
inhumans-1

Incontriamo la famiglia degli INHUMANS nel nuovo trailer originale

Stefania Albani18 agosto 2017
The Defenders il Trailer Finale della serie tv Netflix

The Defenders il Trailer Finale della serie tv Netflix

Redazione17 agosto 2017
15-17 to paris set

Clint Eastwood a Venezia sul set di 15:17 to Paris, ecco le immagini

Stefania Albani17 agosto 2017
Aquaman foto dal set

Aquaman , nuove foto dal set

Stefania Albani17 agosto 2017
doctor-strange-teased-thor-ragnarok

Thor: Ragnarok, Doctor Strange appare nel nuovo trailer

Letizia Rogolino17 agosto 2017
dove cadono le ombre poster. banner

Dove cadono le ombre di Valentina Pedicini ecco il Poster

Stefania Albani16 agosto 2017
The-Killing-of-a-Sacred-Deer-1-620x414

The Killing of a Sacred Deer, horror psicologico con la Kidman e Farrell, trailer e poster

Stefania Albani16 agosto 2017
Screen-Shot-2017-08-15-at-5.21.34-PM-e1502843010742

The Beast is an Animal, il film di Ridley Scott per Amazon

Letizia Rogolino16 agosto 2017