News Cinema, Tv, Libri

5 motivi per cui Westworld è come Game Of Thrones

5 motivi per cui Westworld è come Game Of Thrones

Nel corso della sua prima stagione, Westworld si è rivelata come una serie tv complessa e originale, pur vantando toni familiari di altre serie tv come Lost, con cui condivide Bad Robot DNA e i misteri dei personaggi principali elaborati, o Person of Interest, un’altra serie Bad Robot, un dramma dalla mente di Jonathan Nolan, uno dei co-creatori responsabili di Westworld. Ma anche Battlestar Galactica, per l’obiettivo condiviso sulle entità meccaniche alla ricerca di sovranità e la storia che si ripete. In realtà, l’elenco potrebbe continuare ancora per un po’. Ma il paragone più curioso è forse quello con il fenomeno HBO, Game of Thrones. Al di là della condivisione di alcuni nomi propri comuni, la prima stagione di Game of Thrones in realtà propone alcune similitudini interessanti con la prima stagione di Westworld. Vediamo insieme cinque motivi per cui è chiara questa assonanza.

5807db191a000067145ba923

1. Una storia violenta

Entrambe le serie sono dotate di ampi mondi fantasiosi con altrettanto grandi storie. Nel caso di Game of Thrones i fan hanno dovuto andare avanti per diversi episodi o stagioni prima di scoprire alcuni nomi dei personaggi, per non parlare delle rivalità storiche intricate tra ogni casa in cui è forte la presenza di sesso e sangue. Allo stesso modo Westworld racconta la sua storia in un grande arco di tempo che dura più di tre decenni, con momenti brutalmente violenti del passato che risuonano nel presente. La caduta di Casa Targaryen prima degli eventi di Game of Thrones e la morte di Arnold (Jeffrey Wright), prima dell’apertura ufficiale del parco Westworld servono da colpi di scena per raggiungere la loro destinazione finale dopo tutti questi anni.

2. L’ascesa del Khaleesi

La trasformazione di Emilia Clarke da fuggitiva impaurito a furbo conquistatore è uno dei singoli componenti più sublimi di Game of Thrones, che ha più presentato tutta la prima stagione della serie. (“Il fuoco non può uccidere un drago” è una delle battute più sottovalutate della Madre dei Draghi) Da parte sua, Westworld ha offerto due storie simili che si adattano comodamente all’interno dello stampo Targaryen: Dolores (Evan Rachel Wood) e Maeve (Thandie Newton ), sono passate dalla sottomissione a fare le proprie scelte pienamente consapevoli. Come Daenerys, Maeve è rinata in seguito ad un grande incendio. E proprio come Dany si è conclusa la prima stagione con potenti draghi a sua disposizione, Dolores è emersa dal suo risveglio, aprendo il fuoco contro i suoi oppressori umani, segnalando l’inizio di una rivoluzione.

3. La caduta dell’ eroe

Le prime stagioni di Game Of Thrones e Westworld sono simili e vantano ruoli di primo piano per gli uomini eroici con unaforte moralità, solo per crollare sotto il peso delle loro buone azioni. Nel caso di Eddard Stark (Sean Bean), il suo senso di nobiltà lo porta ad una morte precoce. Nel caso di William (Jimmi Simpson), il mite scettico di Westworld muore dopo aver perso l’amore della sua vita, Dolores. Mentre William ha ancora la sua testa, la sua trasformazione nell’Uomo in Nero (Ed Harris) è comunque una morte in un certo senso, uccidendo il pretesto di nobiltà a favore di uno scopo più oscuro.

game-of-thrones-westworld-cross-over

4. La morte della star 

Prima e durante la sua prima stagione, Game of Thrones ha messo davanti Sean Bean che al centro nella sua campagna promozionale, abilmente nasconde la grande svolta: la morte di Ned Stark. La decapitazione nella prima stagione è stata così traumatica che i fan della serie hanno giustamente temuto per la testa di ogni personaggio amato di Game Of Thrones da allora in poi. Quelle ansie si sono tradotte verso Westworld, con tutti gli occhi puntati su Anthony Hopkins come Robert Ford. Sicuramente una leggenda premio Oscar come Hopkins non avrebbe firmato per più di una stagione di Westworld, giusto? Se non apparirà in futuro, Hopkins assolutamente ha seguito il protocollo di Bean per stare sotto i riflettori per tutta la prima stagione della nuova serie della HBO, solo per uscire in una splendida esposizione di violenza.

3102894-game-of-thrones-daenerys

5. Le forche in strada

L’esecuzione di Eddard Stark è stata scioccante come era necessario. La sua morte catalizza tutto il resto nella storia di Game Of Thrones, alimentando varie e disparate esperienze dei suoi figli, tra cui Jon Snow (Kit Harington) e Arya (Maisie Williams) che diventa un assassino esperto. Westworld ha concluso la sua prima stagione su una nota simile, con la morte di un personaggio importante che influirà su tutte le altre storie. La scena è pronta per i personaggi superstiti che dovranno modellare il proprio destino.

Commenta

Commenti

News Cinema, Tv, Libri

Approfondisci News Cinema, Tv, Libri

babadook

10 film da non vedere mai da soli

Letizia Rogolino26 marzo 2017
1997 Fuga da New York passa nelle mani di Robert Rodriguez

1997: Fuga da New York passa nelle mani di Robert Rodriguez

Stefania Albani26 marzo 2017
Il Tailer Italiano Ufficiale di Justice League è arrivato

Il Trailer Italiano Ufficiale di Justice League è arrivato

Stefania Albani26 marzo 2017
Justice League

Justice League, tutti i teaser con Batman, Aquaman, Flash, Wonder Woman e Cyborg

Stefania Albani24 marzo 2017
2nd Annual Pride & Prejudice Summit

Amber Heard, ex moglie di Johnny Depp, fa coming out: “Sono bisessuale!”

Letizia Rogolino24 marzo 2017
dan-stevens-

Prima Immagine di Dan Stevens nei panni di Charles Dickens

Stefania Albani24 marzo 2017
Ho perso il mio amore di Arisa nella colonna sonora di La verità, vi spiego sull’amore

Ho perso il mio amore di Arisa nella colonna sonora di La verità, vi spiego sull’amore

Stefania Albani24 marzo 2017
Big Little Lies

Big Little Lies, 7 buoni motivi per vedere la nuova serie tv HBO

Letizia Rogolino23 marzo 2017
Justice League primo teaser e primo character poster di Aquaman

Justice League primo teaser e primo character poster di Aquaman

Stefania Albani23 marzo 2017