News booktrailers e Libri

L’Hotel per gli amanti dei libri, il Sylvia Beach Hotel

L’Hotel per gli amanti dei libri, il Sylvia Beach Hotel

Sylvia Beach Hotel

Il Sylvia Beach Hotel si affaccia su una lunga e larga striscia di sabbia umida ed erba,  con le onde che si infrangono, il Sylvia Beach Hotel è il posto per gli amanti dei libri.

A cosa deve il suo nome? Sylvia Beach non è una spiaggia come ovvio si potrebbe pensare, Sylvia Beach è una persona. Era la fondatrice del Shakespeare & Company, il leggendario negozio di libri in  lingua inglese a Parigi.

Sapendo questo poniamo le basi per tutto ciò che troverete se siete in viaggio lungo la costa dell’Oregon (USA) e decidete di recarvi nella città di Newport per soggiornare al Sylvia Beach Hotel.

Se amate leggere, se amate i libri, se amate scrivere questo è il luogo ideale per voi.

Sylvia Beach Hotel

Sylvia Beach Hotel

 

L’edificio era un vecchio hotel in decadenza, quando è stato acquistato, 25 anni fa, da due amici d’infanzia che hanno deciso di far rivivere l’edificio  mantenendo sempre la sua vecchia destinazione di hotel, ma un “tipo particolare” di Hotel.  Arroccato sulla  collina, affacciato su Newport Beach, sulla costa centrale dell’Oregon, è un posto di cui avevo sentito parlare.

Quando Goody Cave e Sally Ford hanno acquistato il centenario vecchio edificio, hanno chiesto agli amici di essere aiutati per decorare le stanze, l’arredamento doveva riflettere lo stile dei loro autori preferiti. Gli amici divertiti dall’idea si sono lasciati trasportare dalla fantasia. Troveremo stampe in perfetto stile giungla e addobbi con teste di animali nella sala Hemingway, oppure ad una mappa della Terra di Mezzo dipinta sulla parete della stanza dedicata a JRR Tolkien (i grandi stivali che troverete fuori dalla porta appartengono a Tom Bombadil). Ovunque si guardi è la creatività a farla da padrona.
JR Tolkien
Le camere sono un apice assoluto di quello che troverete nel soggiorno. Sono per lo più abbastanza piccoline, con un lavabo in camera e il wc e doccia in un bagno separato. Questo, vi avverto, non è il tipo di posto dove andare per una vacanza di lusso, questo è il luogo dove si va per ritrovare un fascino unico ed eccentrico. Si può dire che guardando bene tutto l’arredamento, capiamo che  le persone che vi hanno lavorato hanno espresso il meglio del loro senso dell’umorismo. Ci sono bottiglie di gin allineati nella stanza di  F. Scott Fitzgerald, e questo quadretto sopra il  lavandino nella camera di Shakespeare.

 

Shakespeare

 

Voglio dire, devi avere un certo senso dell’umorismo, se decidi di dedicare una stanza al Dottor. Seuss, giusto?

Il personale dell’albergo è abituato ad avere ogni giorno decine di curiosi che chiedono di poter sbirciare all’interno delle stanze, e quando ovviamente le stanze sono vuote e pulite, tollerano e permettono di potersi aggirare per i corridoi e scattare fotografie.

Questa è la camera dedicata a Steinbeck, come si può immaginare.

 

Steinbeck

 

Guardando le foto la mia preferita (anche se è terribilmente difficile scegliere) è la suite di Colette. Ci sono tre suite, dotate di caminetto e un piccolo soggiorno con vista : sono dedicate a Colette, Mark Twain, e Agatha Christie (in quest’ultima ci sono indizi nascosti in giro per la stanza). La camera Colette, come ci si aspetterebbe, è terribilmente romantica e femminile.
Colette

 

Oltre al tema letterario delle camere, il terzo piano dell’hotel ospita una biblioteca, piena di comodi divani e sedie dove gli ospiti possono rilassarsi con un buon libro (o con il loro e-reader, adeguandosi ai tempi moderni).

C’è una piccola cucina fuori della biblioteca dove si può approfittare per prepararsi una buona tazza di tè o caffè, inoltre ci sono scaffali pieni di una impressionante serie di giochi da tavolo, per distrarsi dalla lettura :),  ogni sera, dopo cena, c’è il vino brulé servito agli ospiti e  un fuoco acceso nel camino. Immagino che bello deve essere quando il vento e la pioggia rimangono fuori dai vetri mentre si sta rannicchiati in una poltrona accanto al fuoco, con il libro preferito in mano, ma quanto sa di accogliente e protetto?

 

sylvia-beach-hotel

 

L’intero hotel sembra sbucato fuori da un romanzo, quello in cui le persone ospiti, incontrano personaggi intriganti, e consumano i pasti insieme a loro nella sala da pranzo.
La sala da pranzo infatti dispone di tavoli di otto posti, che incoraggia l’interazione tra estranei. Questo è un cambiamento rinfrescante e moderno rispetto a quei luoghi dove si vedono le coppiette isolate al loro tavolo.  I viaggiatori solitari si sentiranno a proprio agio qui. La gente è cordiale, e gli altri ospiti saranno sicuramente persone interessanti, lo devono essere per forza, se hanno deciso di alloggiare in un posto come questo . La colazione ricca di una serie impressionante di prodotti da forno con torte, ciambelle e biscottini vari, fa iniziare in maniera splendida ogni giorno completata da buone conversazioni.

E a quanto si legge, pare che diventi ancora meglio a cena. L’hotel dispone di un ristorante chiamato Tables of Content, al piano inferiore del grande edificio. Le cene sono servite in stile familiare a ogni tavolo e le persone chiacchierano tra di loro per tutta la serata, e per passare il tempo danno il via qualche volta anche a  giochini divertenti e affascinanti per conoscere i vostri compagni di tavolo.

Quindi tra le abbondanti colazioni al mattino e le grandi cene la sera, ci si può prendere del tempo per pause di lettura o per camminare sulla spiaggia e magari fare una Gita al Faro ! Si esiste anche una camera dedicata a Virginia Woolf !
faro

 

Resta da dire che il  Sylvia Beach Hotel potrebbe non essere per tutti. Sul sito infatti c’è scritto così. “Quando si cammina su per il nostro sentiero del giardino fino davanti alla porta, il vecchio edificio o vi darà un grande abbraccio o vi sputerà fuori, a seconda di ciò che conta davvero per voi.” Ed è vero. Non vi è alcuna connessione wi-fi, nessun telefono in camera, niente televisione. Questo è un posto per le persone che amano i libri, che amano i luoghi accoglienti vecchio stile e stravaganti, e forse un po’ decadenti, e che non siano allergiche ai gatti, ce ne sono parecchi che gironzolano.

Ma se sei una di quelle persone, allora si,  puoi dire che qualcuno ha costruito un hotel solo per voi. Un posto assolutamente delizioso in cui è possibile sistemarsi e rilassarsi e fare contenuto il vostro cuore. Magari adagiato in questa poltrona in un angolo della stanza di  Jane Austen, con vista sulla spiaggia.

Oppure si potrebbe fare un pisolino nella camera di  JK Rowling, in un letto a baldacchino con un manico di scopa e occhiali da quiddich appese al soffitto, con bacchette sul muro e, nell’angolo opposto, un gufo impagliato in una gabbia (Hedwig!).

 

JK Rowling

 

Se siete il tipo di persona che si adatta al Sylvia Beach Hotel, farete sicuramente fatica a lasciarlo  (ci sono tanti libri ancora da leggere). A quanto pare alcuni ospiti prenotano già il loro ritorno per l’anno successiv,  al momento della partenza, in modo da poter alloggiare nella loro stanza preferita.
E’ lontano ma mi piacerebbe tanto essere uno di quegli ospiti.  Magari ci vediamo lì. E’ sicuramente una idea da copiare!

Sarò quella raggomitolata in un angolo della biblioteca con un grande romanzo e un sorriso soddisfatto sul viso. 😀

Il Sylvia Beach Hotel
267 NW Cliff Street
Newport, OR 97365
888-795-8422

read more

Commenta

Commenti

Approfondisci News booktrailers e Libri

Mr. Mercedes di Stephen King diventa serie tv, il trailer

Mr. Mercedes di Stephen King diventa serie tv, il trailer

Stefania Albani13 luglio 2017
Universal vince i diritti cinematografici del libro The Cruel Prince

Universal vince i diritti cinematografici del libro The Cruel Prince

Stefania Albani29 giugno 2017
L'Estate più bella della nostra vita di Francesca Barra dal 18 aprile in libreria

L’Estate più bella della nostra vita di Francesca Barra dal 18 aprile 2017 in libreria

Stefania Albani21 aprile 2017
La Seashore Library, la biblioteca più solitaria del mondo

La Seashore Library, la biblioteca più solitaria del mondo

Stefania Albani18 aprile 2017
Bellissimo, il nuovo libro di Massimo Cuomo dal 6 aprile 2017

Bellissimo, il nuovo libro di Massimo Cuomo dal 6 aprile 2017

Stefania Albani18 aprile 2017
Rai e HBO collaborazione per la serie tv sul romanzo L'Amica Geniale

Rai e HBO, collaborazione per la serie tv sul romanzo L’Amica Geniale

Stefania Albani31 marzo 2017
Lisbeth Salander l'iconica hacker di Millennium torna al cinema nel 2018

Lisbeth Salander l’iconica hacker di Millennium torna al cinema nel 2018

Stefania Albani16 marzo 2017
Il trailer di La verità, vi spiego sull'amore con Ambra Angiolini e Carolina Crescentini

Il trailer di La verità, vi spiego sull’amore con Ambra Angiolini e Carolina Crescentini

Stefania Albani16 febbraio 2017
Rosso Istanbul dal libro al film, ecco il trailer italiano

Rosso Istanbul dal libro al film, ecco il trailer italiano

Stefania Albani16 febbraio 2017